sabato 03 dicembre | 03:41
pubblicato il 02/nov/2012 14:25

Benevento, rapina a portavalori: bottino da 850mila euro

Dovevano servire per pagare le pensioni

Benevento, rapina a portavalori: bottino da 850mila euro

Benevento, (askanews) - Hanno bloccato in entrambi i sensi di marcia la statale 94 usando due compattatori rubati. Poi all'altezza di Casalduni, nel Beneventano, hanno fermato con chiodi a tre punte il furgone portavalori e lo hanno assaltato. Così alcuni malviventi armati e con il passamontagna sul volto hanno messo a segno il loro colpo: 850 mila euro, che i vigilantes dell'istituto privato "Il poliziotto notturno" avrebbero dovuto consegnare agli uffici postali della zona, per il pagamento delle pensioni. Dopo aver trafugato il denaro custodito nelle cassette di sicurezza, i malviventi sono fuggiti a bordo di alcune autovetture. Le operazioni dei carabinieri del comando provinciale di Benevento, che hanno utilizzato anche un elicottero del settimo nucleo di Pontecagnano, ha portato al ritrovamento e al sequestro delle cinque automobili usate per la rapina. Ancora in fuga, e ricercati, i malviventi.

Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari