mercoledì 22 febbraio | 05:06
pubblicato il 24/set/2013 10:19

Benedetto XVI: non tacere su mali Chiesa. Ma fede lascia scia luminosa

Benedetto XVI: non tacere su mali Chiesa. Ma fede lascia scia luminosa

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 24 set - ''Se non e' lecito tacere sul male nella Chiesa, non si deve pero', tacere neppure della grande scia luminosa di bonta' e di purezza, che la fede cristiana ha tracciato lungo i secoli''. Lo ha scritto il papa emerito Benedetto XVI in una lettera inviata al matematico ateo, Piergiorgio Odifreddi, pubblicata stamane da 'Repubblica'.

''Bisogna ricordare le figure grandi - ha aggiunto Ratzinger - e pure che la fede ha prodotto da Benedetto di Norcia e sua sorella Scolastica, a Francesco e Chiara d'Assisi, a Teresa d'Avila e Giovanni della Croce, ai grandi Santi della carita' come Vincenzo de' Paoli e Camillo de Lellis fino a Madre Teresa di Calcutta e alle grandi e nobili figure della Torino dell'Ottocento. E' vero anche oggi che la fede spinge molte persone all'amore disinteressato, al servizio per gli altri, alla sincerita' e alla giustizia''.

dab/gc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
'Ndrangheta
'Ndrangheta, operazione Ros contro cosca Piromalli: 12 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia