domenica 26 febbraio | 07:20
pubblicato il 20/dic/2011 09:40

Belluno, tangenti per procreazione assistita: arrestato primario

Chi pagava accedeva alla procedura in pochi mesi invece che anni

Belluno, tangenti per procreazione assistita: arrestato primario

Roma, 20 dic. (askanews) - Chiedeva 'tangenti' ai pazienti per far saltare le liste d'attesa della procreazione assistita. Arrestato dalla Guardia di Finanza di Belluno il primario di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale di Pieve di Cadore. Il medico, facendo leva sulla paura degli aspiranti mamma e papà di perdere l'ultima occasione per coronare il sogno di avere un figlio e induceva le coppie a pagare fino a 2.500 euro per ogni tentativo di procreazione medicalmente assistita. In questo modo poteva ridurre a pochi mesi una lista d'attesa pubblica normalmente pari a 2 anni. Il primario, finito ai domiciliari, deve rispondere di concussione aggravata e continuata nonché di interruzione di pubblico servizio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech