venerdì 20 gennaio | 11:23
pubblicato il 20/dic/2011 09:40

Belluno, tangenti per procreazione assistita: arrestato primario

Chi pagava accedeva alla procedura in pochi mesi invece che anni

Belluno, tangenti per procreazione assistita: arrestato primario

Roma, 20 dic. (askanews) - Chiedeva 'tangenti' ai pazienti per far saltare le liste d'attesa della procreazione assistita. Arrestato dalla Guardia di Finanza di Belluno il primario di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale di Pieve di Cadore. Il medico, facendo leva sulla paura degli aspiranti mamma e papà di perdere l'ultima occasione per coronare il sogno di avere un figlio e induceva le coppie a pagare fino a 2.500 euro per ogni tentativo di procreazione medicalmente assistita. In questo modo poteva ridurre a pochi mesi una lista d'attesa pubblica normalmente pari a 2 anni. Il primario, finito ai domiciliari, deve rispondere di concussione aggravata e continuata nonché di interruzione di pubblico servizio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Campidoglio
Raggi: la Giunta capitolina approva emendamento a Bilancio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale