martedì 21 febbraio | 14:06
pubblicato il 17/mag/2013 17:51

Bellezza: a Napoli meeting italo-brasiliano chirurgia plastica

Bellezza: a Napoli meeting italo-brasiliano chirurgia plastica

(ASCA) - Napoli, 17 mag - Della doppia mastectomia preventiva come quella a cui si e' sottoposta l'attrice Angelina Jolie si e' parlato anche all'XI 'Corso Internazionale di Chirurgia Plastica, I meeting Italo-Brasiliano face & body' in corso a Napoli. ''Interventi come quello scelto dalla Jolie e di cui tutto il mondo sta parlando vengono eseguiti da anni anche da noi: in questi casi la chirurgia plastica e ricostruttiva puo' aiutare la donna che chiede un buon risultato estetico.

E' sempre importante pero' valutare con il medico quando e se operare un seno non ancora malato di tumore anche se la paziente lamenta fattori di rischio'', spiega Alfredo Borriello (responsabile Chirurgia plastica all'Ospedale Pellegrini di Napoli) direttore del Corso napoletano insieme al maestro brasiliano Osvaldo Saldanha. Tra le novita' presentate nella tre giorni al Centro Congressi Federico II, le protesi mammarie in micropoliuretano, considerate oggi le piu' indicate per una ricostruzione e sostituzioni di impianti mentre con particolari presidi di silicone si combattono cicatrici e cheloidi.

Oltre venti gli specialisti brasiliani intervenuti tra i quali nomi come Neto, Pita, Ribeiro, Graf, Gonsalez, con gli italiani D'Andrea, D'Alessio, Gasparotti, Berrino, Buschi, Fasano, Paci e molti altri. Le donne brasiliane correggono piu' il corpo, con grande attenzione ai glutei e all'addome, le italiane vogliono combattere i primi segni d'invecchiamento della pelle e sono piu' interessate alla chirurgia plastica del viso e del naso in particolare: tendenze che, spiegano gli esperti, riflettono idee di bellezza e stili di vita differenti. Saldanha e' tra l'altro l'inventore della Lipoaddominoplastica (tecnica brasiliana o detta tecnica di Saldanha) che consiste in una liposuzione dell'addome eseguita in un piano superficiale e in un piano profondo, associata ad una addominoplastica con plicatura dei muscoli addominali e conservazione della fascia fibroadiposa (detta ''fascia di Scarpa''). Da qualche anno la tecnica e' stata adottata con ottimi risultati anche da alcuni specialisti europei. ''Abbinare la lipo all'addominoplastica da' risultati straordinari - dichiara Borriello - questa operazione e' indicata soprattutto dopo dimagrimenti importanti, nei grandi obesi e in soggetti a rischio proprio perche' semplifica l'intervento''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia