mercoledì 18 gennaio | 06:56
pubblicato il 17/mag/2013 17:51

Bellezza: a Napoli meeting italo-brasiliano chirurgia plastica

Bellezza: a Napoli meeting italo-brasiliano chirurgia plastica

(ASCA) - Napoli, 17 mag - Della doppia mastectomia preventiva come quella a cui si e' sottoposta l'attrice Angelina Jolie si e' parlato anche all'XI 'Corso Internazionale di Chirurgia Plastica, I meeting Italo-Brasiliano face & body' in corso a Napoli. ''Interventi come quello scelto dalla Jolie e di cui tutto il mondo sta parlando vengono eseguiti da anni anche da noi: in questi casi la chirurgia plastica e ricostruttiva puo' aiutare la donna che chiede un buon risultato estetico.

E' sempre importante pero' valutare con il medico quando e se operare un seno non ancora malato di tumore anche se la paziente lamenta fattori di rischio'', spiega Alfredo Borriello (responsabile Chirurgia plastica all'Ospedale Pellegrini di Napoli) direttore del Corso napoletano insieme al maestro brasiliano Osvaldo Saldanha. Tra le novita' presentate nella tre giorni al Centro Congressi Federico II, le protesi mammarie in micropoliuretano, considerate oggi le piu' indicate per una ricostruzione e sostituzioni di impianti mentre con particolari presidi di silicone si combattono cicatrici e cheloidi.

Oltre venti gli specialisti brasiliani intervenuti tra i quali nomi come Neto, Pita, Ribeiro, Graf, Gonsalez, con gli italiani D'Andrea, D'Alessio, Gasparotti, Berrino, Buschi, Fasano, Paci e molti altri. Le donne brasiliane correggono piu' il corpo, con grande attenzione ai glutei e all'addome, le italiane vogliono combattere i primi segni d'invecchiamento della pelle e sono piu' interessate alla chirurgia plastica del viso e del naso in particolare: tendenze che, spiegano gli esperti, riflettono idee di bellezza e stili di vita differenti. Saldanha e' tra l'altro l'inventore della Lipoaddominoplastica (tecnica brasiliana o detta tecnica di Saldanha) che consiste in una liposuzione dell'addome eseguita in un piano superficiale e in un piano profondo, associata ad una addominoplastica con plicatura dei muscoli addominali e conservazione della fascia fibroadiposa (detta ''fascia di Scarpa''). Da qualche anno la tecnica e' stata adottata con ottimi risultati anche da alcuni specialisti europei. ''Abbinare la lipo all'addominoplastica da' risultati straordinari - dichiara Borriello - questa operazione e' indicata soprattutto dopo dimagrimenti importanti, nei grandi obesi e in soggetti a rischio proprio perche' semplifica l'intervento''.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa