martedì 28 febbraio | 04:44
pubblicato il 04/set/2013 17:23

Bari: Lettieri (Pdl), vicini a famiglia psichiatra

Bari: Lettieri (Pdl), vicini a famiglia psichiatra

(ASCA) - Roma, 4 set - ''Prima di qualsiasi considerazione in merito ad una tragedia resa ancora piu' amara dalle modalita' e il luogo in cui si e' consumata, voglio esprimere tutta la mia vicinanza alla famiglia della psichiatra del Sim di Bari, Paola Labriola, uccisa da un suo paziente questa mattina mentre svolgeva con grande dedizione e profonda passione il proprio lavoro. Un lavoro particolarmente delicato e importante per tutta la societa' che i suoi colleghi stanno onorando in modo ammirevole rimanendo al proprio posto per aiutare altri pazienti a superare un momento terribile''. Con queste parole Luigi d'Ambrosio Lettieri, capogruppo PdL Commissione Igiene e Sanita' del senato, ha commentato l'omicidio di Paola Labriola, la psichiatra uccisa da un paziente poche ore fa mentre lavorava al servizio di igiene mentale di Bari.

''Non basta la nostra solidarieta''', ha continuato il senatore, secondo cui ''la politica e' chiamata ad agire.

Quando si parla di sicurezza sul lavoro, non si puo' non tener conto degli altissimi rischi corsi da chi svolge le professioni sanitarie. I lavoratori dei Centri di igiene mentale, ma anche di Sert, Ospedali, Pronto soccorso, guardie mediche, servizi di emergenza urgenza come il 118, sono particolarmente esposti al pericolo di aggressioni che, come abbiamo visto questa volta - ma non e' il primo caso, anche in Puglia - possono rivelarsi letali''. ''E' evidente che, specie nei casi di patologie legate al disagio mentale, vi possano essere reazioni imprevedibili, ma e' altrettanto evidente che nulla deve essere lasciato al caso e che va fatto ogni sforzo, economico, organizzativo e strutturale perche' venga garantita una sicurezza maggiore agli operatori della sanita''', ha detto Lettieri. ''Uno sforzo - ha continuato il senatore - che va fatto congiuntamente da tutti gli attori locali, dal Prefetto al Comune alla Regione, sulla base di atti concreti e lungimiranti e di una attenzione che va mantenuta alta, al di la' del contingente. In questo possono svolgere un ruolo basilare le Asl, attraverso un indirizzo riorganizzativo territoriale dei servizi di cui la Regione, purtroppo, e' stata carente in questi anni''.

''Promuovero' subito in Commissione Sanita' del Senato una indagine sul tema della sicurezza nel settore e verifichero', coinvolgendo il ministro Lorenzin che conosco sensibile all'argomento, quale strada possa essere esperita anche da un punto di vista normativo, per offrire maggiori tutele'', ha concluso Lettieri.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech