domenica 04 dicembre | 19:57
pubblicato il 25/lug/2012 08:29

Bari, 30mila euro per superare test a medicina: 6 arresti

Indagati altri 27 tra docenti, dipendenti universitari, studenti

Bari, 30mila euro per superare test a medicina: 6 arresti

Bari, (askanews) - 30mila euro per cercare di garantirsi illecitamente un futuro, 30 mila euro pagati da alcuni studenti per superare il test di ingresso all'Univesità di Medicina-odontoiatria nelle sedi universitarie di Napoli, Foggia e Verona. A scoprire la truffa la Guardia di Finanza di Bari, che ha eseguito 6 arresti, tra cui Francesco Roberto Grassi, 58 anni, ordinario di Odontostomatologia dell'Università di Bari. Altre 27 persone tra docenti e dipendenti universitari, studenti e aspiranti matricole risultano indagate.L'inchiesta è stata avviata in seguito a controlli condotti il 4 settembre del 2009, nelle sedi universitarie di Napoli, Foggia e Verona.L'organizzazione criminale capeggiata dal professor Grassi aveva escogitato un sofisticato sistema informatico che prevedeva la soluzione a tutte le risposte dei test in cambio di 30mila euro. "Al termine della prova d'esame - spiega la Procura - alcuni dei candidati vennero trovati in possesso di un telefonino utilizzato per la ricezione delle soluzioni al questionario ministeriale. Un'attività che secondo gli inquirenti ha fruttato circa 250mila euro".

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari