sabato 25 febbraio | 19:42
pubblicato il 06/ago/2013 15:10

Bancarotta e frode fiscale: sequestrato ad Alghero l'hotel di 007

La Gdf mette i sigilli al resort Capo Caccia, quattro arresti

Bancarotta e frode fiscale: sequestrato ad Alghero l'hotel di 007

Alghero (askanews) - Sigilli a uno dei resort più celebri della Riviera del Corallo: la Guardia di finanza di Sassari ha infatti sequestrato l'Hotel Capo Caccia di Alghero. Quattro persone sono state arrestate in varie località d'Italia, accusate, insieme a un commercialista algherese, di bancarotta e frode fiscale. La riserva naturalistica di Capo Caccia, dove sorge l'albergo, aveva fatto da set per alcune scene del film "007 La spia che mi amava", con Roger Moore nei panni di James Bond alle prese con un inseguimento mozzafiato tra le bellezze della costa sarda.Secondo gli inquirenti, le società che hanno gestito il resort negli ultimi anni avrebbero distratto gran parte del patrimonio legato alla struttura turistica causando all'Erario un danno di oltre 15 milioni di euro. I finanzieri hanno sequestrato, oltre all'albergo, anche conti correnti e fabbricati, per un valore di circa 8 milioni di euro.

Gli articoli più letti
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech