giovedì 08 dicembre | 17:53
pubblicato il 01/dic/2014 12:41

Bambino morto a Ragusa: la Procura indaga per omicidio volontario

Secondo l'autopsia il bimbo avrebbe subito violenza sessuale

Bambino morto a Ragusa: la Procura indaga per omicidio volontario

Ragusa (Askanews) - E' la strada dell'omicidio volontario quella privilegiata dagli investigatori che a Ragusa stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita di Andrea Loris Stival, il bambino di 8 anni trovato morto, sabato pomeriggio, in un canalone in cemento nelle campagne di Santa Croce Camarina.

La Procura iblea ha aperto un'inchiesta a carico d ignoti, e al momento ha posto sotto sequestro l'area dove è stato rinvenuto il cadavere, nonché l'auto di Orazio Fidone, il cacciatore che sabato ha trovato il corpo del bambino. Dall'esame autoptico emergerebbe come il bambino sia stato vittima di abusi sessuali prima della morte. Le forze dell'ordine stanno passando al setaccio ore e ore di filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona dove il bambino è stato visto l'ultima volta, ovvero davanti alla scuola di Santa Croce Camarina, dove lo aveva accompagnato la madre.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni