lunedì 05 dicembre | 17:40
pubblicato il 12/giu/2011 19:09

Bagnara, il cimitero di case abusive erose dal mare

Uno scenario postbellico nella spiaggia di Castelvolturno

Bagnara, il cimitero di case abusive erose dal mare

Un paesaggio post bellico, come dopo un bombardamento o un terremoto. Abitazioni crollate, sprofondate nell'acqua, macerie. A provocare tutto questo sulle spiagge di Bagnara, a Castelvolturno, è stato il mare che ha eroso negli anni le villette abusive costruite a pochi metri dall'acqua. Uno scempio edilizio la costruzione delle case sulla spiaggia ora peggiorato dalla vendetta del mare che a causa dell'erosione delle coste si è avvicinato sempre di più alle case, inghiottendole.Il cimitero di case è qui, immutato da anni, senza interventi di recupero. Le abitazioni sono tutte pericolanti, molti cartelli segnalano il rischio di crolli lungo la spiaggia, dove comunque qualche sparuto bagnante si avventura, godendosi il sole e questo scenario.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari