mercoledì 22 febbraio | 17:18
pubblicato il 12/giu/2011 19:09

Bagnara, il cimitero di case abusive erose dal mare

Uno scenario postbellico nella spiaggia di Castelvolturno

Bagnara, il cimitero di case abusive erose dal mare

Un paesaggio post bellico, come dopo un bombardamento o un terremoto. Abitazioni crollate, sprofondate nell'acqua, macerie. A provocare tutto questo sulle spiagge di Bagnara, a Castelvolturno, è stato il mare che ha eroso negli anni le villette abusive costruite a pochi metri dall'acqua. Uno scempio edilizio la costruzione delle case sulla spiaggia ora peggiorato dalla vendetta del mare che a causa dell'erosione delle coste si è avvicinato sempre di più alle case, inghiottendole.Il cimitero di case è qui, immutato da anni, senza interventi di recupero. Le abitazioni sono tutte pericolanti, molti cartelli segnalano il rischio di crolli lungo la spiaggia, dove comunque qualche sparuto bagnante si avventura, godendosi il sole e questo scenario.

Gli articoli più letti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Chiesa
Presunti festini gay a Napoli, il card. Sepe sospende sacerdote
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
De Caro, alta velocità Brescia-Verona a marzo ok da Cipe