lunedì 20 febbraio | 09:32
pubblicato il 06/lug/2011 10:44

Bacoli (Na), l'ex fortino della camorra diventa un polo museale

Villa Ferretti restituita alla società dopo un restauro da 3 mln

Bacoli (Na), l'ex fortino della camorra diventa un polo museale

Era stato un fortino dei clan camorristici di Bacoli, nel Napoletano, ora Villa Ferretti, casina vanvitellina confiscata dal tribunale negli anni '90, dopo un restauro costato oltre 3 milioni di euro si candida a diventare un polo museale e, soprattutto, un punto di riferimento per iniziative multiculturali delle arti marinare. Una iniziativa possibile grazie a un accordo con il Consorzio Interuniversitario "Civiltà del Mediterraneo". Ermanno Schiano, sindaco di Bacoli.Il recupero della villa è soprattutto un'occasione di crescita e di sviluppo per tutto il territorio, come sottolinea Fulvio Tessitore, presidente del comitato scientifico del consorzio.Villa Ferretti oltre alla casina vanvitelliana di 2 piani comprende una superficie esterna di oltre 12mila metri quadrati. Fu sequestrata a Giuseppe Costagliola, ritenuto il braccio destro di Rosario Pariante, boss dell omonimo clan di Bacoli e Monte di Procida.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia