lunedì 20 febbraio | 03:31
pubblicato il 25/giu/2014 19:14

Azione di Greenpeace contro fonti fossili nel porto di La Spezia

La dimostrazione alla vigilia del vertice Ue di Bruxelles

Azione di Greenpeace contro fonti fossili nel porto di La Spezia

La Spezia, (askanews) - Nuova azione dimostrativa da parte degli ambientalisti di Greenpeace, gli attivisti della nave "Rainbow warrior 3", in vista del Consiglio dei ministri europei di Bruxelles, sono entrati in azione nel porto di La Spezia per ribadire il proprio No alle fonti energetiche fossili.Andrea Boraschi, responsabile della campagna Energia e Clima di Greenpeace: "Stiamo occupando una gru che movimenta il carbone nel porto - spiega - un'altra protesta è in corso al nastro trasportatore che serve la locale centrale a carbone. Il nostro messaggio, molto chiaro e semplice è diretto al nostro governo e ai capi di stato Ue: possiamo consegnare al passato le fonti fossili, dobbiamo farlo presto per salvare il clima, l'ambiente e i nostri polmoni, la soluzione sono le rinnovabili e l'efficienza energetica".Alcuni attivisti hanno scalato la gru srotolando uno striscione gigante in favore delle fonti rinnovabili sulle strutture che alimentano la vicina centrale elettrica a carbone "Eugenio Montale" dell'Enel che, secondo Greenpeace, con le sue emissioni causerebbe oltre 70 morti premature all'anno.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia