lunedì 05 dicembre | 13:55
pubblicato il 03/set/2013 17:19

Aviaria: Copagri, no allarme salute. Vero rischio e' danno economico

Aviaria: Copagri, no allarme salute. Vero rischio e' danno economico

(ASCA) - Roma, 3 set - Il vero rischio di una nuova ondata di influenza aviaria non e' tanto quello per l'uomo, ma il danno economico poiche' la caduta della produzione avicola sarebbe ''insostenibile'', laddove resta ''sicuro'' il consumo di uova e carne.

E' quanto sottolinea in una nota Copagri ricordando che, come sostenuto anche dal ministero della Salute, la trasmissione all'uomo del virus H7N7, la cosiddetta influenza aviaria, non solo e' difficile ma nella peggiore delle ipotesi - e, si ribadisce, in casi rari - porta a conseguenze di lieve entita' come puo' essere una congiuntivite. Le rassicurazioni del ministero, dunque, anche per quanto concerne il sostegno al comparto avicolo, sia in termini di controlli, sia per quel che concerne gli indennizzi previsti, vanno nella giusta direzione. Il vero rischio - sottolinea Copagri - e' il danno economico che potrebbe derivare da un'ingiustificata psicosi. In una fase, peraltro in atto da parecchio tempo, in cui i consumi alimentari stanno subendo un crollo che ha avuto e sta avendo pesanti ripercussioni sui bilanci delle imprese agricole, un'ulteriore caduta in una produzione basilare per la nostra alimentazione - e' l'allarme dell'associazione di categoria - sarebbe insostenibile e causerebbe la chiusura di numerose aziende. In Italia si producono circa 1milione e 200mila tonnellate di carni avicole, oltre 13miliardi di uova, il fatturato del settore e' superiore ai 5miliardi e 500milioni di euro e gli occupati sono circa 80mila operatori, 100mila se consideriamo l'indotto. Il consumo di carni avicole e di uova e' e resta sicuro. Lo stesso non si puo' dire per le finanze di un comparto che sta gia' pagando la situazione con ingenti perdite.

Occorrono, allora, adeguati interventi sia di sostegno straordinario alle aziende interessate che attraverso forme di comunicazione istituzionale finalizzate a puntualizzare la realta' tra l'opinione pubblica. red-stt/lus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari