domenica 19 febbraio | 22:24
pubblicato il 02/apr/2013 19:27

Aviaria: Coldiretti, chiarezza su casi in Cina ma evitare allarmismi

(ASCA) - Roma, 2 apr - Occorre fare chiarezza sui casi di contagio in Cina senza inutili allarmismi di cui in passato hanno beneficiato solo le case farmaceutiche. E' quanto afferma la Coldiretti nel commentare i casi di contagio dal nuovo ceppo di influenza aviaria, l'H7N9, che si sono verificati in Cina e sui quali sta indagando l'Organizzazione Mondiale della Sanita'. L'Italia - sottolinea la Coldiretti - non importa dalla Cina carne di pollame per la quale e' peraltro obbligatorio indicare la provenienza in etichetta grazie ad una legislazione di avanguardia da noi fortemente voluta.

com/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia