domenica 04 dicembre | 21:24
pubblicato il 20/ago/2011 12:56

Avellino, arrestato l'uomo che aveva ucciso moglie ed era fuggito

Per la polizia si tratta di omicidio premeditato

Avellino, arrestato l'uomo che aveva ucciso moglie ed era fuggito

Un omicidio premeditato e pianificato con lucidità quello di Elisa Affinita, uccisa con un colpo al cuore mercoledì scorso a Cervinara, in provincia di Avellino, dal marito, Michele Rivetti, 53 anni. L'uomo, già pregiudicato e considerato affiliato a un clan camorristico, aveva programmato il delitto e anche la fuga. Quando è stato raggiunto venerdì ad Acierno in provincia di Caserta dalla polizia non ha però opposto resistenza, nonostante fosse armato. L'uomo si era rifugiato nel suo paese natale ed era protetto dai 12 fratelli. Il procuratore delle repubblica di Avellino Angelo Di Popolo ricostruisce il contesto dell'omicidio.Contro Michele Rivetti le testimonianze dei quattro figli, che hanno aiutato gli inquirenti a ricostruire l'ultimo periodo di vita coniugale, fatto di continui litigi.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari