martedì 28 febbraio | 07:07
pubblicato il 15/lug/2014 12:00

Avanti opera rigalleggiamento Concordia, non risulta inquinamento

Non rilevati segnali di torbido e sostanze flottanti

Avanti opera rigalleggiamento Concordia, non risulta inquinamento

Roma, 15 lug. (askanews) - All'Isola del Giglio i lavori nel cantiere Concordia proseguono giorno e notte: allo stato attuale, ha annunciato il responsabile Costa dell'operazione Franco Porcellacchia nel primo incontro giornaliero con i giornalisti, sono indirizzati al controllo generale del collegamento delle catene che tengono ancorati i cassoni del lato riemerso della Concordia. Ma la buona notizia è che "i lavori consentono di confermare assenza di inquinamento delle acque, e anche la verifica del fondo nave con le telecamere subacquee risulta positiva", ha sottolineato la regione Toscana. La presidente dell'Osservatorio ambientale per la Concordia Maria Sargentini ha sottolineato che si tratta di notizie coerenti con i dati raccolti sui versamenti dall'Osservatorio stesso; domani saranno consegnati i risultati delle analisi analitiche, ma a vista non risultano segnali di torbido e sostanze flottanti incidenti sulla qualità delle acque. Anche una sonda parametrica è sempre attiva per i controlli ambientali. Il sindaco Sergio Ortelli si è dichiarato soddisfatto per l'andamento delle operazioni, che dovrebbero concludersi all'inizio della prossima settimana con la partenza della Concordia per Genova. I lavori adesso sono indirizzati al controllo generale del collegamento delle catene che tengono ancorati i cassoni del lato riemerso della Concordia. Sono in particolare ancora quattro le catene, ogni anello delle quali pesa 400 chilogrammi, e sei i cavi in fase di sistemazione definitiva per fermare allo scafo gli sponson di riferimento, capaci di una spinta di galleggiamento tra le 2mila e le 5mila tonnellate, ha spiegato Sergio Girotto del Consorzio Titan-Micoperi. Lo scafo, compreso il fondo ora visibile, risulta inoltre in buono stato nei limiti delle inevitabili deformazioni. I lavori in corso sono importanti - hanno sottolineato i tecnici - sebbene di scarso impatto visivo e occuperanno ancora un paio di giorni, prima della ripresa delle operazioni di rigalleggiamento con l'abbassamento graduale dei cassoni per non sollecitare la martoriata struttura del relitto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Biotestamento
Marco Cappato: Fabo è morto alle 11.40
Criminalità
Rapine ed estorsioni a Napoli, 47 misure cautelari
Maltempo
Allerta Protezione civile: pioggia e venti forti al Centro-Nord
'Ndrangheta
'Ndrangheta, sequestrati a imprenditore colluso beni per 2,5 mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech