venerdì 20 gennaio | 05:19
pubblicato il 02/gen/2014 16:13

Autostrade: Adusbef-Federconsumatori, Governo forte solo con pensionati

Autostrade: Adusbef-Federconsumatori, Governo forte solo con pensionati

(ASCA) - Roma, 2 gen 2014 - ''Come molti italiani hanno gia' avuto modo di constatare personalmente, dal 1 gennaio sono scattati gli aumenti dei pedaggi autostradali. L'incremento, in media, e' pari al 4% ma in alcuni casi ha raggiunto punte dell'8,28% (Strada dei Parchi) , del 12,9% (autostrada Venezia-Trieste) e del 15% (autostrada Torino-Aosta). Gli aumenti, quindi, risultano di gran lunga superiori al tasso di inflazione e - considerando che in Italia il trasporto dei prodotti avviene prevalentemente su gomma - avranno pesanti ripercussioni su tutti prezzi, andando a sommarsi alla ormai insostenibile pressione fiscale''. E' il 'j'accuse' di Federconsumatori e Adusbef in una nota congiunta. ''Tale aumento delle tariffe autostradali e' inaccettabile e ingiustificabile - osservano - ed e' patetico l'atteggiamento del Governo, che si sta vantando di aver contenuto l'ammontare degli aumenti.

Inoltre l'incremento dei pedaggi e' stato messo in atto proprio in questi giorni di festa, in cui la mobilita' sulle autostrade e' particolarmente elevata: ci rifiutiamo di credere che si tratti di una coincidenza e ci sembra piuttosto che si voglia applicare una sorta di 'tassa sulle vacanze' dei cittadini, mettendo gli interessi dei gestori della rete autostradale davanti a quelli del Paese''. ''Riteniamo che gli aumenti siano immotivati e inammissibili, pertanto chiediamo che siano rese note al piu' presto le giustificazioni che li hanno consentiti e soprattutto quali siano gli investimenti realizzati che li motiverebbero - dichiarano Rosario Trefiletti e Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef. Federconsumatori intende acquisire i decreti dei Ministeri dei Trasporti e dell'Economia che hanno autorizzato gli ultimi incrementi tariffari e tutta la relativa documentazione per verificare la possibilita' di adottare azioni a tutela degli utenti: ''Chiediamo alle istituzioni locali di assumere una decisa iniziativa nei confronti del Governo per modificare radicalmente gli automatismi attuali ed introdurre garanzie di trasparenza e di controllo nel rapporto con le societa' concessionarie'', concludono. red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale