domenica 11 dicembre | 03:30
pubblicato il 24/mag/2011 21:43

Autopsia operaio metro: morto per caduta ma "Non è precipitato"

Primo referto ad attenzione pm

Autopsia operaio metro: morto per caduta ma "Non è precipitato"

Roma, 24 mag. (askanews) - La morte di Bruno Montaldi è sopravvenuta in seguito ad una caduta. questo il primo risultato che è stato comunicato agli inquirenti della Procura di Roma dagli esperti di medicina legali dell'università La Sapienza che hanno eseguito oggi l'autopsia dell'operaio deceduto domenica in un cantiere della metropolitana a piazza Santa Emerenziana. Il referto redatto dal professor Costantino Ciallella sarà messo a disposizione del pm Pietro Pollidori. Secondo quanto si è appreso dall'esame autoptico è emerso che tra le principali cause di morte di Montaldi c'è una caduta. In ogni caso il tecnico - ritrovato in un pozzo profondo 40 metri - non è precipitato, le ferite che gli sono state riscontrate sarebbero indicative di una persona che finisce a terra in modo accidentale mentre sta camminando. Soltanto successivi esami clinici e di laboratorio potranno chiarire se Montaldi è stato oggetto di una qualche intossicazione.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina