martedì 06 dicembre | 16:59
pubblicato il 28/nov/2013 12:00

Autocertificazioni studenti universitari: a Roma irregolare il 62%

"Patto antifurbetti" tra Gdf, Regione e i 3 atenei della capitale

Autocertificazioni studenti universitari: a Roma irregolare il 62%

Roma, 28 nov. (askanews) - "Patto antifurbetti" tra Regione Lazio (Laziodisu), le tre università di Roma e la Guardia di Finanza per effettuare controlli mirati sulle autocertificazioni rese dagli studenti per beneficiare di sovvenzioni. Nel mirino migliaia di posizioni sospette: irregolare il 62% delle posizioni già verificate. Le fiamme gialle del Comando provinciale di Roma hanno firmato uno specifico protocollo d'intesa con la Regione Lazio e le università La Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre, volto a smascherare casi di indebita fruizione di benefici pubblici da parte di studenti ai danni della Regione e degli atenei.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni