martedì 28 febbraio | 17:42
pubblicato il 20/nov/2013 19:26

Assalto no tav alla sede Pd, la militante: "ho difeso il simbolo"

I manifestanti attaccano storica sede della capitale

Assalto no tav alla sede Pd, la militante: "ho difeso il simbolo"

Roma (askanews) - Tensione a Roma al presidio dei no tav. Qualche scontro e tafferugli con la polizia. Quando poi i manifestanti hanno provato ad assaltare una delle sedi storiche del Pci, ora Pd, quella di via dei Giubbonari, a due passi da piazza Farnese, è stata una militante, insieme ad altri compagni, a difenderla. "Eravamo fuori a difendere la nostra sede con una decina di compagni preparati a questo, ma non ci aspettavamo che la manifestazione avesse il fulcro davanti alla nostra sede. Abbiamo tentato di dialogare e di fermarli nelle loro violenze nei confronti della sede e loro hanno scaricato la loro violenza nei confronti delle persone. A quel punto la polizia in borghese ci ha chiesto di entrare dentro per non fare danni maggiori. Nel momento in cui ho visto attaccare il simbolo non sono riuscita a mantenere la calma".

Gli articoli più letti
Droga
Maxi operazione antidroga allo Zen di Palermo: 24 arresti
Campidoglio
Roma, chiesto il giudizio immediato per Marra e Scarpellini
Firenze
Spari a auto dell'imprenditore amico di Renzi, 2 arresti a Firenze
Terremoti
Mibact: 73 opere d'arte recuperate nelle zone colpite dal sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech