sabato 10 dicembre | 15:43
pubblicato il 17/gen/2014 12:21

Arte: Eni riporta a Foligno il capolavoro di Raffaello

Arte: Eni riporta a Foligno il capolavoro di Raffaello

(ASCA) - Roma, 17 gen 2014 - La mostra Eni La Madonna di Foligno di Raffaello nel suo viaggio di ritorno da Milano ai Musei Vaticani, dopo il record a Palazzo Marino di 240 mila visitatori, fa tappa anche a Foligno. ''L'esposizione straordinaria - spiega la societa' - sara' allestita nella Chiesa del Monastero di Sant'Anna, luogo importante e simbolico che ospito' l'opera per 217 anni prima di essere requisita dai funzionari francesi e portata a Parigi in eta' napoleonica''. La mostra sara' inaugurata domani e proseguira' fino al 26 gennaio grazie a Eni in collaborazione con i Musei Vaticani, il Comune e la Diocesi di Foligno. Il pubblico potra' approfondire molti aspetti non solo legati al dipinto, alla sua tecnica esecutiva, alla sua conservazione, alla straordinaria personalita' dell'artista, ma anche alla storia di quest'opera strettamente legata al territorio (ingresso libero, orari di apertura: 18 gennaio dalle 14 alle 19.30; tutti gli altri giorni dalle 9 alle 19.30.Foligno Chiesa Monastero di Sant'Anna, via dei Monasteri 24, info tel 800149617).

com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Musica
Al Bano colpito da infarto e operato. "Ora sto bene"
Papa
Papa: cambiamenti climatici aggravati da negligenza umana
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina