giovedì 23 febbraio | 10:41
pubblicato il 13/mag/2011 15:51

Arriva il premier e Napoli si rifà il trucco: via i rifiuti

Pulite le strade del quartiere dove ci sarà il comizio

Arriva il premier e Napoli si rifà il trucco: via i rifiuti

E' una Fuorigrotta senza traccia di immondizia quella che si prepara ad accogliere il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che ha scelto di chiudere la campagna per le elezioni amministrative proprio a Napoli. Intorno alla Mostra d'Oltremare i viali appaiono puliti e perfettamente curati, ma basta spostarsi di poche decine di metri, nelle vie del quartiere dove il premier non passerà, e si ripiomba nell'incubo dell'emergenza rifiuti, con cumuli di spazzatura agli angoli delle strade e cassonetti traboccanti di sporcizia. Una situazione che si ripresenta anche in alcune delle vie principali di Napoli, come la zona della stazione, dove contro il degrado si mobiltano anche degli spazzini "fai da te". Nonostante i proclami politici, quindi, l'emergenza sembra ancora lontana dall'essere risolta. E domenica si voterà per il nuovo sindaco.

Gli articoli più letti
Vaticano
Vaticano: sorveglieremo per evitare abusi di simboli Santa Sede
Carige
Truffa a Carige, l'ex presidente Berneschi condannato a 8 anni
Campidoglio
Grillo in Campidoglio: su stadio Roma decidono Raggi e Consiglio
Salute
Aborto, Cei su ospedale San Camillo: "Non snaturare la legge 194"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech