domenica 04 dicembre | 13:22
pubblicato il 21/apr/2011 13:28

Arrigoni/ Autopsia: decesso dovuto a strangolamento

Accertamento clinico nell'istituto di medicina legale Sapienza

Arrigoni/ Autopsia: decesso dovuto a strangolamento

Roma, 21 apr. (askanews) - Il decesso è dovuto a strangolamento. Questa la causa di morte di Vittorio Arrigoni, il volontario italiano ucciso a Gaza nei giorni scorsi. I suoi sequestratori potrebbero aver fatto uso di una corda. Il risultato dell'autopsia è stato verificato all'Istituto di Medicina legale dell'Università La Sapienza di Roma, dal professor Paolo Arbarello. Secondo quanto accertato, non sono state individuate sulla salma lesioni dovute a un pestaggio, ma il copro di Arrigoni era già stato sottoposto ad autopsia a Gaza. La Procura di Roma procede per sequestro a scopo di terrorismo aggravato dalla morte dell'ostaggio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari