domenica 04 dicembre | 09:06
pubblicato il 11/nov/2013 14:08

Arresto Paolini: Carabinieri, indagini partite da file fotografici

(ASCA) - Roma, 11 nov - Gabriele Paolini, il noto 'disturbatore' televisivo ora detenuito presso il carcere romano di Regina Coeli e' stato 'incastrato' a seguito di una denuncia presentata dai titolari di un laboratorio fotografico di Riccione che avevano ricevuto per via telematica da un punto vendita di Roma, in via Nomentana, alcuni file fotografici da stampare. File che ritraevano scene di sesso tra lo stesso Paolini e alcuni ragazzi che sembravano minorenni. A chiarire alcuni particolari delle indagini sono stati i carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma che hanno proceduto all'arresto per i reati di prostituzione minorile e pornografia minorile in danno di due ragazzi sedicenni italiani, con cui l'arrestato risulta avere avuto rapporti sessuali a pagamento, riprendendoli con una videocamera.

Dopo la denuncia del laboratorio fotografico, i Carabinieri di Riccione informavano i colleghi del Nucleo Investigativo di via in Selci che procedevano agli immediati approfondimenti sulla vicenda, accertando che i file fotografici in argomento erano stati consegnati per la stampa personalmente dallo stesso Gabriele Paolini, il quale, nel tempo, si era servito del punto vendita di via Nomentana anche per la masterizzazione su DVD di alcuni video amatoriali da lui realizzati che non erano ancora stati cancellati dal server informatico del laboratorio fotografico. I file digitali in questione sono, dunque, stati sequestrati e analizzati ed e' quindi emerso che i video ritraevano scene di sesso tra il Paolini e vari ragazzi adolescenti che venivano indotti al compimento degli atti sessuali, dietro promessa di pagamento di somme di denaro e che erano consapevoli di essere video ripresi. Il lavoro investigativo svolto dai Carabinieri di via in Selci ha, quindi, consentito di identificare con certezza due dei ragazzi video ripresi, accertando che si tratta di due minori di nazionalita' italiana, entrambi sedicenni, studenti. Un terzo minore identificato, anch'egli sedicenne, romeno, studente, e' stato ripreso nudo mentre il Paolini gli proponeva di avere un rapporto sessuale con lui.

Nel corso delle operazioni sono state effettuate perquisizioni domiciliari e sequestrato materiale, anche di natura informatica, ritenuto utile al proseguo delle indagini. E' stata anche individuata e sequestrata la cantina ove venivano portati i giovani in argomento per consumare i rapporti sessuali a pagamento.

gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari