sabato 03 dicembre | 21:09
pubblicato il 06/ott/2012 14:10

Arrestato latitante Massimo di Caterino, luogotenente di Zagaria

Si nascondeva in un bunker realizzato dietro il box della doccia

Arrestato latitante Massimo di Caterino, luogotenente di Zagaria

Caserta (askanews) - Era nascosto in questo vano bunker ricavato dietro il box della doccia, il camorrista latitante Massimo Di Caterino - eccolo mentre viene condotto in Questura - conosciuto come "pistuolo", arrestato dagli agenti della Squadra mobile di Caserta in un appartamento di Francolise.Di Caterino, 40 anni, considerato il luogotenente del boss dei Casalesi, Michele Zagaria, era ricercato dal marzo 2010 per associazione camorristica, estorsione e favoreggiamento personale. All'interno del covo gli agenti hanno rinvenuto anche una pistola calibro 7.65 con due caricatori riforniti e 10mila euro in contanti oltre a disturbatori di frequenze per rilevare apparati di intercettazione e telecamere per l'avvistamento delle forze dell'ordine. Al momento dell'arresto il boss era in compagni della moglie; proprio pedinando lei gli investigatori sono riusciti a individuare l'appartamento dove il latitante si nascondeva. Anche il proprietario dell'abitazione è stato fermato e condotto in Questura per accertamenti.

Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari