venerdì 09 dicembre | 12:55
pubblicato il 28/apr/2014 11:25

Arrestato a Santo Domingo boss di 'ndrangheta Nicola Pignatelli

Polizia lo trova a Santo Domingo, era latitante da 3 anni

Arrestato a Santo Domingo boss di 'ndrangheta Nicola Pignatelli

Santo Domingo, (askanews) - Ai vertici della cosca Mazzaferro della 'ndrangheta, legato alle famiglie Ursino e Aquino dell'area di Gioiosa Ionica, era inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi del ministero dell'Interno: Nicola Pignatelli, 43 anni, è stato arrestato a Santo Domingo dopo 3 anni di latitanza dagli uomini del Servizio Centrale Operativo della polizia, della squadra mobile di Reggio Calabria e dell'Interpol, che ha assicurato i collegamenti con la polizia dominicana. Nei suoi confronti sono state emesse tre ordinanze di custodia cautelare per associazione di stampo mafioso e traffico di droga ed è stato condannato in primo grado a 13 anni di carcere. Gli agenti l'hanno sorpreso mentre era seduto a un bar: non era armato e non ha opposto resistenza all'arresto. Quello di Gioiosa Ionica è ritenuto uno dei più potenti cartelli della 'ndrangheta che si occupa del traffico internazionale di droga.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Roma
Trovato a Roma cadavere,potrebbe essere giovane cinese scomparsa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina