domenica 26 febbraio | 03:09
pubblicato il 03/dic/2011 15:37

Arrestato a Pomigliano D'Arco napoletano con valuta nordcoreana

L'operazione collegata all'arresto di Gianni Lapis

Arrestato a Pomigliano D'Arco napoletano con valuta nordcoreana

Pomigliano D'Arco (askanews) - Un nuovo arresto è stato eseguito dalla Guardia di finanza, nell'ambito dell'indagine che ha portato in carcere il tributarista palermitano Gianni Lapis, già condannato in relazione al 'tesoro' dell'ex sindaco mafioso di Palermo, Vito Ciancimino, e altre cinque persone. A Pomigliano D'Arco in provincia di Napoli è stato ora fermato Beniamino Margherita, che era in possesso di 11.500.000 in won, la valuta della Corea del Nord sottoposti a sequestro, per un valore di circa 3.800.000 euro. La particolarità del sequestro sta nel fatto che la Corea del Nord da tempo è soggetta ad embargo commerciale. L'operazione diretta dal procuratore aggiunto della direzione distrettuale antimafia di Palermo Antonio Ingroia ha consentito di smantellare un'organizzazione criminale finalizzata a riciclare denaro di provenienza illecita.

Gli articoli più letti
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech