sabato 25 febbraio | 11:07
pubblicato il 21/apr/2011 18:25

Arrestato a Napoli il mandante dell'omicidio del rione Sanità

La morte Bacioterracino era stata ripresa da telecamere

Arrestato a Napoli il mandante dell'omicidio del rione Sanità

stato arrestato il presunto mandante dell'omicidio di Mariano Bacioterracino avvenuto a Napoli nel rione Sanità dinanzi a un bar l'11 maggio del 2009. Il destinatario del decreto di fermo è Antonio Moccia, 47 anni. Per individuare il killer di Bacioterracino la Procura di Napoli decise di diffondere un video nel quale si ritraevano gli ultimi attimi di vita del 53enne, già noto alle forze dell'ordine. Costanzo Apice, il presunto killer era stato arrestato nel dicembre del 2009. Ora Antonio Moccia è stato arrestato nel corso di una operazione congiunta della squadra mobile della Questura di Napoli e dei carabinieri della compagnia di Casoria. Moccia è accusato anche di associazione camorristica perché ritenuto esponente di spicco del clan attivo ad Afragola e di essere il mandante di altri due omicidi.

Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, medici: Raggi in netto miglioramento, si valuta uscita
Salute
A Giulio Maira il premio Raffaele Marinosci per la Medicina
Cucchi
Cucchi: sospesi da servizio tre carabinieri accusati di omicidio
Papa
Papa: rischiamo una grande guerra mondiale per l'acqua
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech