martedì 06 dicembre | 02:40
pubblicato il 30/dic/2011 16:41

Arrestato a Gioia Tauro il latitante Antonio Franzè

Ricercato per traffico internazionale droga

Arrestato a Gioia Tauro il latitante Antonio Franzè

Gioia Tauro (askanews) - Un pericoloso latitante ha tentato di scappare attraverso i tetti a Gioia Tauro ma i carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria sono riusciti ad acciuffarlo e ad arrestarlo.L'uomo, Antonio Franzè, 32 anni, presunto affiliato alla 'ndrangheta, era latitante dal novembre scorso quando finì nelle maglie di un'indagine della Procura di Roma, denominata Meta 2010, con l'accusa di associazione mafiosa finalizzata al traffico internazionale di droga come ha spiegato il Comandante Provinciale dei Carabinieri Pasquale Angelosanto. Franzé è stato sorpreso a Gioia Tauro in casa di uno zio, che è stato denunciato per favoreggiamento. L'organizzazione criminale di cui faceva parte era in grado di approvvigionarsi di ingenti quantitativi di cocaina direttamente dai cartelli colombiani produttori della droga e di importarli in Italia.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta maltempo: temporali sulle due Isole e sulla Calabria
Immigrati
Guardia costiera: salvati 231 migranti nel Mediterraneo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari