mercoledì 22 febbraio | 12:23
pubblicato il 23/ago/2011 17:46

Arrestati 13 migranti in fuga, le menti della rivolta a Pozzallo

Dal Cps nel Ragusano erano fuggiti 69 tunisini

Arrestati 13 migranti in fuga, le menti della rivolta a Pozzallo

Una rivolta violenta e una fuga di massa dal centro di accoglienza di Pozzallo. Domenica sera si sono vissute ore di paura nella città del Ragusano, il comandante dei carabinieri Lodo ha ricostruito la rivolta organizzata da un centinaio di migranti tunisini per evitare il rimpatrio.L'azione dunque non è stata causale o frutto di tensioni interne, bensì sarebbe stata e pianificata: sono scappati 69 tunisini su 104 presenti, ma una trentina sono già stati rintracciati e riportati nel centro che è stato fortemente danneggiato nella sommossa in cui 5 agenti sono rimasti feriti.Tredici dei migranti in fuga sono stati arrestati come "menti" della rivolta con l'accusa di devastazione, resistenza e lesioni personali aggravate.

Gli articoli più letti
Roma
Fiumicino "si offre" per stadio Roma: 'Qui tutto ciò che serve'
Taxi
Protesta taxi e ambulanti a Roma, bloccata via del Corso
Chiesa
Presunti festini gay a Napoli, il card. Sepe sospende sacerdote
Taxi
Protesta taxi a Roma: scontri, bombe carta e tirapugni: 4 fermi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%