mercoledì 07 dicembre | 23:40
pubblicato il 23/ago/2011 17:46

Arrestati 13 migranti in fuga, le menti della rivolta a Pozzallo

Dal Cps nel Ragusano erano fuggiti 69 tunisini

Arrestati 13 migranti in fuga, le menti della rivolta a Pozzallo

Una rivolta violenta e una fuga di massa dal centro di accoglienza di Pozzallo. Domenica sera si sono vissute ore di paura nella città del Ragusano, il comandante dei carabinieri Lodo ha ricostruito la rivolta organizzata da un centinaio di migranti tunisini per evitare il rimpatrio.L'azione dunque non è stata causale o frutto di tensioni interne, bensì sarebbe stata e pianificata: sono scappati 69 tunisini su 104 presenti, ma una trentina sono già stati rintracciati e riportati nel centro che è stato fortemente danneggiato nella sommossa in cui 5 agenti sono rimasti feriti.Tredici dei migranti in fuga sono stati arrestati come "menti" della rivolta con l'accusa di devastazione, resistenza e lesioni personali aggravate.

Gli articoli più letti
Camorra
Intreccio camorra-politica: 11 arresti in Irpinia
Sicurezza
Gabrielli: militari non c'entrano con controllo territorio
Maltempo
Allerta protezione civile: pioggia e temporali sulla Sicilia
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni