domenica 26 febbraio | 00:00
pubblicato il 01/ago/2011 15:56

Appello Ue a regioni Sud: usate i fondi strutturali europei

Secondo monito in pochi giorni del commissario Hahn

Appello Ue a regioni Sud: usate i fondi strutturali europei

Le regioni del Sud Italia devono usare meglio i fondi strutturali europei. L'appello, ancora una volta, arriva dal commissario alle politiche regionali, Johannes Hahn che solo pochi giorni fa aveva scritto a Puglia, Sicilia, Calabria, Sardegna e Campania, ammonendole per lo scarso utilizzo dei fondi. A fine anno Bruxelles chiuderà i conti e tutti i soldi non utilizzati andranno persi. Per le 5 regioni interessate i soldi non spesi ammontano a 1,7 miliardi di euro.Hahn ha sottolineato che comprende le difficoltà delle regioni "Sappiamo - ha detto - che i tagli al bilancio decisi dall'Italia possono compromettere la capacità delle regioni di cofinanziare i progetti. Ma sappiamo anche che certi investimenti sono necessari e che le risorse europee sono quelle più economiche a disposizione. L'alternativa è non fare nulla".

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech