martedì 21 febbraio | 15:31
pubblicato il 22/nov/2012 16:07

Appalti, Renata Polverini indagata: pm Roma chiede archiviazione

Accertamenti coordinati dal sostituto procuratore Paolo Ielo

Appalti, Renata Polverini indagata: pm Roma chiede archiviazione

Roma, 22 nov. (askanews) - Il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, e l'assessore regionale al Bilancio, Stefano Cetica, risultano iscritti sul registro degli indagati della Procura di Roma nell'ambito di un filone d'inchiesta sugli appalti pubblici. Comunque, per il filone che coinvolge la governatrice e lo stesso Cetica è già stata sollecitata dal pm Paolo Ielo l'archiviazione. L'accertamento riguarda commesse e spese fatte nel settore della sanità. La contestazione per Polverini e Cetica è quella di abuso d'ufficio. Secondo l'autorità inquirente non sono emerse irregolarità rispetto a quanto segnalato da un denunciante. Al massimo potrebbero ravvisarsi - è la convinzione dei magistrati - profili civilistici e amministrativi, ma sicuramente non penali. Sulla questione dovrà pronunciarsi il gip.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Omicidio Scazzi
Omicidio Scazzi, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano
Mafia
Chieti, operazione antimafia dei Carabinieri: 19 arresti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ictus, movimento e linguaggio tra le funzioni più colpite
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Olio extravergine, a Sol d'Oro Emisfero Nord Italia batte Spagna 12 a 3
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia