sabato 21 gennaio | 21:09
pubblicato il 04/lug/2012 17:32

Appalti Enav/ Pm Roma chiede giudizio per Marina Grossi

Indagati anche altri 5 manager. Verifiche della Gdf

Appalti Enav/ Pm Roma chiede giudizio per Marina Grossi

Roma, 4 lug. (askanews) - Ci potrebbe essere un processo per le dazioni di denaro che l'ex componente del cda dell'Enav, Ilario Floresta, avrebbe ricevuto per garantire l'affidamento alla Selex Sistemi Integrati l'appalto per l'implementazione dell'ADS-B, sistema che consente di monitorare il tracciato degli aerei in arrivo e partenza negli scali evitando collisioni in caso di scarsa visibilità o congestione del traffico. La Procura di Roma, che contesta il reato di concorso in corruzione, in base agli articoli 319 e 321 del codice penale, ha firmato con i pubblici ministeri Paolo Ielo e Giovanni Bombardieri, d'intesa con l'aggiunto Alberto Caperna, la richiesta di processo dello stesso Floresta, di Marina Grossi, dell'ex direttore generale della Selex, Manlio Fiore, dell'ex consulente esterno di piazza Montegrappa, Lorenzo Cola, e degli ex amministratori di Print Sistem, Tommaso Di Lernia, e di Arc Trade, Marco Iannilli. Nel capo di imputazione figurano anche la stessa Selex S.I., Print Sistem e Arc Trade per la responsabilità delle aziende "per i reati commessi nel suo interesse o a suo vantaggio". La vicenda era stata oggetto nel suo complesso di una serie di sequestri. Secondo gli inquirenti, Iannilli era il 'dominus' di Arc Trade, in accordo con Cola, che agiva previo concerto con Grossi e d'intesa con Fiore. Alla fine sarebbero stati promessi a Floresta 15mila euro al mese (dei quali sarebbe stata erogata solo la prima tranche da parte di Di Lernia) su conti intestati in Egitto, il tutto tramite società cipriote legate al titolare di Print Sistem. Questo è il quadro che i pubblici ministeri definiscono nell'atto di chiusura indagine. Inoltre - così come nel decreto di sequestro - si riporta la questione di una casa a El Gouna, ad Hurghada, in Egitto, di proprietà di Floresta e che giustificano la corresponsione di 299mila euro da parte di Iannilli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti stradali
Schianto bus ungherese, a bordo 15-16enni in gita in Francia
Maltempo
Hotel Rigopiano, Prefettura Pescara: 23 i dispersi segnalati
Incidenti stradali
Pullman ungherese si schianta e prende fuoco in A4, 16 morti
Maltempo
Rigopiano, proseguono ricerche: bilancio 9 in salvo, 4 vittime
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4