venerdì 09 dicembre | 06:56
pubblicato il 28/gen/2011 10:43

Antonio Bassolino indagato nell'inchiesta sui "rifiuti in mare"

Arrestati anche la vice di Bertolaso e il prefetto Catenacci

Antonio Bassolino indagato nell'inchiesta sui "rifiuti in mare"

Il nome dell'ex presidente della Regione Campania Antonio Bassolino è finito nella lista degli indagati dell'inchiesta sui reati ambientali condotta dalla Procura di Napoli. Le indagini hanno portato già all'arresto di 14 persone (8 in carcere e 6 ai domiciliari) tra cui Marta Di Gennaro, ex vice di Guido Bertolaso alla Protezione Civile ed il prefetto Corrado Catenacci, ex commissario ai rifiuti della Regione Campania, entrambi ai domiciliari. Agli arrestati si contestano i reati di associazione a delinquere, traffico e smaltimento illecito di rifiuti, disastro ambientale e falso ideologico in atto pubblico. Gli inquirenti hanno infatti accertato l'esistenza di un accordo illecito tra pubblici funzionari e gestori di impianti di depurazione campani che ha consentito, per anni, lo sversamento in mare del percolato, il liquido prodotto dalle discariche di rifiuti solidi urbani, violando le norme a tutela dell'ambiente.

Gli articoli più letti
Immigrati
A Pozzallo sbarcati 573 migranti: duecento soccorsi in ipotermia
Papa
Papa: prego per bambini, famiglie che fanno fatica e lavoratori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni