domenica 19 febbraio | 20:41
pubblicato il 28/gen/2011 10:43

Antonio Bassolino indagato nell'inchiesta sui "rifiuti in mare"

Arrestati anche la vice di Bertolaso e il prefetto Catenacci

Antonio Bassolino indagato nell'inchiesta sui "rifiuti in mare"

Il nome dell'ex presidente della Regione Campania Antonio Bassolino è finito nella lista degli indagati dell'inchiesta sui reati ambientali condotta dalla Procura di Napoli. Le indagini hanno portato già all'arresto di 14 persone (8 in carcere e 6 ai domiciliari) tra cui Marta Di Gennaro, ex vice di Guido Bertolaso alla Protezione Civile ed il prefetto Corrado Catenacci, ex commissario ai rifiuti della Regione Campania, entrambi ai domiciliari. Agli arrestati si contestano i reati di associazione a delinquere, traffico e smaltimento illecito di rifiuti, disastro ambientale e falso ideologico in atto pubblico. Gli inquirenti hanno infatti accertato l'esistenza di un accordo illecito tra pubblici funzionari e gestori di impianti di depurazione campani che ha consentito, per anni, lo sversamento in mare del percolato, il liquido prodotto dalle discariche di rifiuti solidi urbani, violando le norme a tutela dell'ambiente.

Gli articoli più letti
Terremoti
A Norcia consegnate le chiavi delle prime casette post-sisma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia