martedì 24 gennaio | 06:46
pubblicato il 13/gen/2014 10:21

Anpi: 'Atlante delle stragi nazifasciste' presentato domani a Roma

Anpi: 'Atlante delle stragi nazifasciste' presentato domani a Roma

(ASCA) - Roma, 13 gen 2014 - Un ''Atlante delle stragi nazifasciste'', verra' presentato domani alla Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati a Roma. Il volune, dal titolo: ''Le stragi nazifasciste del 1943-1945, memoria, responsabilita' e riparazione'', curato dall'Anpi, vedra' la partecipazione dei Procuratori De Paolis e Intelisano che hanno seguito molte delle indagini sui crimini nazi-fascisti.

Il progetto di realizzazione dell' ''Atlante delle stragi nazifasciste'', nato su iniziativa della stessa Anpi e dell'Insmli (Istituto Nazionale per la storia del movimento di Liberazione in Italia) e finanziato dal Governo tedesco, costituisce di fatto, sottolinea l'Associazione nazionale dei partigiani, il primo atto di riparazione della Germania nei confronti delle vittime delle stragi ed e' un risultato che puo' essere definito storico''. ''Dopo due anni di sforzi, finalmente siamo riusciti ad ottenere che si riconoscesse l'importanza di atti di riparazione concreti, da parte della Germania, - ha sottolineato il Presidente dell'Anpi, Carlo Smuraglia - che non si risolvessero solo nelle pur importanti dichiarazioni rese dai due Presidenti tedeschi, a Marzabotto e a Sant'Anna di Stazzema. Adesso, il nostro progetto e' stato approvato; sono state stanziate le somme necessarie per l'avvio della prima fase; ed altre dovranno arrivare nel corso del 2014''.

Hanno annunciato la loro presenza all'iniziativa varie personalita' del mondo delle Istituzioni e della politica tra cui la Vice Presidente del Senato, Valeria Fedeli, il Procuratore militare di Roma, Marco De Paolis, il Procuratore Generale militare presso la corte di Cassazione, Antonino Intelisano. Il Presidente del Senato Pietro Grasso ha fatto giungere per l'occasione un messaggio di plauso al Presidente Smuraglia per una iniziativa ''di alto valore storico umano e civile'', ''simili tragedie - prosegue Grasso nel suo messaggio - non devono mai essere dimenticate per le atrocita' che hanno generato e perche' tali ''decisioni belliche' furono compiute non solo contro la popolazione civile ma anche contro la nostra civilta'''.

red-gc/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Rigopiano
Hotel Rigopiano, bilancio sale a 7 vittime: ancora 22 i dispersi
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4