lunedì 16 gennaio | 12:25
pubblicato il 25/gen/2014 13:35

Anno giudiziario/Roma: Pg Ciampoli, legge antistalking e' carente

(ASCA) - Roma, 25 gen 2014 - La lotta allo stalking e al cosiddetto fenomeno del 'femminicidio' ''non puo' risolversi positivamente solo con aggravamenti di sanzioni'' ma serve che ''si intervenga efficacemente e concretamente a tutela delle vittime. Sotto questo profilo la legge antistalking e le proposte normative sugli omicidi appaiono carenti e non completamente soddisfacenti, troppe volte infatti si ha notizia di ripetute denunce e segnalazioni, precedenti i fatti delittuosi, rimaste inascoltate o trascurate''. Cosi' nella sua relazione il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Roma, Luigi Ciampoli, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario 2014, sottolineando che ''non basta dunque affidarsi a definizioni cacofoniche e giuridicamente inutili come 'femminicidio' per dare risposte concrete ed efficaci al fenomeno criminale''.

bet/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Maltempo
P. Civile: ancora neve al centro-sud, venti forti anche al nord
Roma
Roma, manutenzioni bus Cotral truccate: un arresto e 50 indagati
Napoli
Napoli, scoppia bombola del gas: un morto e almeno due feriti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, prima passeggiata spaziale per il francese Thomas Pesquet
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche