martedì 21 febbraio | 07:18
pubblicato il 25/gen/2014 13:35

Anno giudiziario/Roma: Pg Ciampoli, legge antistalking e' carente

(ASCA) - Roma, 25 gen 2014 - La lotta allo stalking e al cosiddetto fenomeno del 'femminicidio' ''non puo' risolversi positivamente solo con aggravamenti di sanzioni'' ma serve che ''si intervenga efficacemente e concretamente a tutela delle vittime. Sotto questo profilo la legge antistalking e le proposte normative sugli omicidi appaiono carenti e non completamente soddisfacenti, troppe volte infatti si ha notizia di ripetute denunce e segnalazioni, precedenti i fatti delittuosi, rimaste inascoltate o trascurate''. Cosi' nella sua relazione il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Roma, Luigi Ciampoli, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario 2014, sottolineando che ''non basta dunque affidarsi a definizioni cacofoniche e giuridicamente inutili come 'femminicidio' per dare risposte concrete ed efficaci al fenomeno criminale''.

bet/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Sciopero Taxi, base prepara blitz a Roma. Delrio: regolamentare
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Salute
Infarto, 1 struttura sanitaria su 2 non ripetta volumi ministero
Campidoglio
Roma, Grillo a Raggi: decidete voi e non fatevi influenzare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia