lunedì 20 febbraio | 17:03
pubblicato il 25/gen/2014 17:13

Anno Giudiziario/Napoli: Bonajuto, pericolo mutazione genetica Camorra

(ASCA) - Napoli, 25 gen 2014 - Punta soprattutto sulle perverse conseguenze della corruzione dilagante il discorso tenuto dal presidente della Corte d'appello di Napoli Antonio Bonajuto che vede come soluzione alla ''oggettiva richiesta di giustizia'' l'assegnazione di maggiori risorse all'Agenzia dei beni confiscati. Nel corso del suo intervento in occasione dell'Anno Giudiziario a Napoli, Bonajuto ha sottolineato il ruolo diverso e piu' pervasivo della camorra, caratterizzata da una ''mutazione genetica tale da creare nuovi attacchi al sistema economico e ambientale nel distretto napoletano''. Di qui un'altra circostanza pesante: quella corruzione dilagante che ''incide soprattutto sul settore degli appalti, delle costruzioni'', quindi sulla ''salvaguardia di un territorio troppe volte violato da roghi dolosi''. La soluzione non puo' che essere quella di insistere sul fronte ''dell'esecutivita' penale'' e, di conseguenza, quanto alla ''necessita' di rendere esecutive in modo tempestivo le sentenze, specie in materia di confische, non basta il processo, se poi le sentenze non vengono applicate''. Bisognerebbe, invece, il suo appello - ''assegnare risorse all'agenzia dei beni confiscati per conseguire l'oggettiva richiesta di giustizia''.

dqu/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Roma, grave il bimbo di 3 mesi rapito dal padre a Monterotondo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia