sabato 03 dicembre | 23:05
pubblicato il 24/gen/2015 10:40

Anno giudiziario, Bologna: delegittimazione giudici non cambia

Lucentini duro contro il Governo: mezzucci per farsi bello

Anno giudiziario, Bologna: delegittimazione giudici non cambia

Bologna, 24 gen. (askanews) - Sono passati i tempi in cui Berlusconi attaccava quotidianamente i giudici definendoli "disturbati mentali" o "mafiosi". Ma la delegittimazione da parte della politica e, in particolare, del Governo è sempre la stessa: "Quello che è cambiato è solo il metodo, che è diventato mediaticamente più sottile, e dunque di maggiore suggestività". Duro l'attacco all'esecutivo di Renzi che il presidente della Corte d'appello di Bologna, Giuliano Lucentini, ha riservato nella sua relazione all'inaugurazione dell'anno giudiziario.

E' quasi al termine della sua relazione che Lucentini si sofferma sul rapporto delicato magistrati e giudici con la politica e le istituzioni che governano il Paese. Il passaggio più duro è quello in cui contesta il dibattito sulle "troppe ferie dei magistrati" avviato nei mesi scorsi dal premier sul sito del governo. "Non mi interessa - pur essendoci molte cose da dire (niente affatto liquidabili con quell'irrispettoso 'Brrr, che paura…') - la questione delle ferie, cioè se sia stato giusto ridurle oppure no, che è cosa del tutto secondaria - ha spiegato il presidente della Corte d'appello di Bologna -. Quel che conta è lo sconsolante accostamento delle due proposizioni: meno ferie, giustizia più veloce".

(segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari