venerdì 02 dicembre | 19:24
pubblicato il 05/mag/2012 05:10

Animali/ A Roma in piazza contro massacro cani in Ucraina

In piazza del Pantheon, dalle 10

Animali/ A Roma in piazza contro massacro cani in Ucraina

Roma, 5 mag. (askanews) - "Il calcio fermi la strage dei randagi in Ucraina". questo lo slogan della manifestazione organizzata oggi, sabato 5 maggio, in piazza del Pantheon a Roma, dalla Federazione italiana associazioni diritti animali e ambiente con Giorgio Panariello, Paolo Limiti, Gabriella Pession, Daniela Poggi e Riccardo Cucchi, voce radiofonica della nazionale italiana. Interverranno i presidenti delle associazioni fondatrici della nuova associazione, tutti in piazza per dire basta allo sterminio dei randagi, una tragedia che sta scuotendo le coscienze del mondo intero. Secondo le associazioni e i volontari che operano sul posto, il numero dei cani brutalmente "liquidati", a bastonate, a fucilate, con veleni, per "preparare" l'Ucraina ad accogliere turisti e visitatori in occasione dei prossimi campionati europei di calcio, si aggira tra i 20 e i 30 mila. Nel corso dell'evento, saranno mostrate immagini verità sul massacro girate dal volontario Andrea Cisternino e dagli altri operatori generosamente impegnati per salvare la vita del maggior numero possibile di cani. E verrà avviata una raccolta fondi indetta dalla Federazione per donare loro gli strumenti per realizzare un piano di sterilizzazione (Cod IBAN IT78 G 05584 01600 000000082168). L'anno scorso sono terminati i negoziati tra Unione europea ed Ucraina per un trattato di associazione, che non potrà entrare in vigore finché quel Paese non rispetterà i diritti umani e i diritti degli animali. In una lettera del 1 febbraio 2012, inviata alle autorità ucraine, "il capo della delegazione Ue in Ucraina ha espresso sollecitudine - spiega l'associazione - per il trattamento dei cani randagi e ha chiesto informazioni sulle misure adottate dal governo per affrontare tale questione. Chiarimenti tanto più necessari in quanto l'Ucraina ha recentemente firmato la Convenzione europea sulla protezione degli animali da compagnia ma deve ancora ratificarla e tradurla in legge nazionale".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Inchiesta Roma
Mafia Capitale, altro processo: chiesto giudizio per 24 persone
Criminalità
Roma, imprenditore sequestrato e seviziato per usura: 3 arresti
Censis
Censis: paura degli stranieri, immigrazione preoccupa 44% italiani
Censis
Bullismo, oltre metà 11-17enni ha subìto comportamenti offensivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari