venerdì 24 febbraio | 08:59
pubblicato il 18/lug/2012 12:20

Ancora falsi ciechi: quattro denunce della Gdf a Caserta

Sequestrati conti correnti per un valore di 235mila euro

Ancora falsi ciechi: quattro denunce della Gdf a Caserta

Caserta (askanews) - Ancora un caso di falsi ciechi, questa volta scoperti dalla Guardia di finanza nel Casertano. Quattro persone sono infatti state denunciate per truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, e sono stati posti sotto sequestro conti correnti riferiti agli indagati per un valore complessivo di 235mila euro. In sostanza, e si tratta di un fenomeno che in Italia si scopre essere molto diffuso, anche in questo caso i truffatori per molti anni avevano percepito le indennità di accompagnamento da parte dell'Inps, senza averne titolo, in quanto non erano affetti da cecità e conducevano una normale vita da pensionati, come è stato documentato dalle Fiamme gialle. I quattro denunciati sono tre uonmini e una donna, hanno tra i 58 e i 68 anni, e risiedono tra Caserta e le sue frazioni. Le indagini della finanza sono state condotte incrociando i dati dell'Asl a quelli delle prestazioni dell'Inps. Uno dei quattro era già stato arrestato lo scorso anno per lo stesso tipo di reato.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech