mercoledì 07 dicembre | 09:46
pubblicato il 05/feb/2015 18:07

Ancora allerta neve in pianura al Nord, temporali al Centro-Sud

Protezione civile: avviso di condizioni meteo avverse

Ancora allerta neve in pianura al Nord, temporali al Centro-Sud

Roma, 5 feb. (askanews) - Ancora allerta per neve in pianura al Nord, temporali al Centro-Sud e venti forti su gran parte delle regioni: la Protezione civile ha emesso un altro avviso di condizioni meteorologiche avverse. Prevista criticità arancione per rischio idraulico-idrogeologico su Campania, Basilicata, Lazio, Umbria, Emilia Romagna e Marche.

Continua, infatti, l'intensa fase di maltempo sull'Italia: proseguono - ha spiegato il Dipartimento della Protezione civile - gli effetti della vasta area di bassa pressione, posizionata sul Mediterraneo centrale, che porta ancora neve a basse quote al Nord, precipitazioni - anche nevose - al Centrosud e venti forti su tutte le regioni.

Il Dipartimento della Protezione civile ha emesso quindi un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi e valido per quasi tutte le regioni italiane. L'avviso prevede ancora nevicate, con accumuli al suolo da moderati ad abbondanti, fino in pianura sull'entroterra ligure, Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna centro-occidentale, e in Valle d'Aosta fino a fondovalle. Le precipitazioni nevose, con accumuli al suolo generalmente moderati, si attesteranno mediamente sopra i 200-400 metri su Veneto e Friuli Venezia Giulia, e sopra i 300 metri sulla Toscana; su Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise quota neve mediamente al di sopra dei 600-800 metri e sulla Sardegna sopra gli 800 metri, con accumuli al suolo generalmente moderati. L'avviso prevede inoltre il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Marche, Lazio, Campania, Basilicata e Calabria nonché l'estendersi dei fenomeni all'Umbria, all'Emilia-Romagna orientale e alla Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento.

Previsti, infine, ancora venti forti con rinforzi di burrasca o burrasca forte dai quadranti settentrionali o nord-orientali su Liguria, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Emilia-Romagna e Marche; dai quadranti occidentali su Sicilia, Campania, Basilicata, Calabria e Puglia, sulla Sardegna, con mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per oggi e domani criticità arancione per rischio idraulico diffuso sull'Emilia-Romagna orientale, sui settori settentrionali delle Marche, Umbria occidentale e buona parte del Lazio, mentre per rischio idrogeologico localizzato su Campania e Basilicata tirrenica, nonché - in aggiunta domani - su buona parte dell'Umbria e sulla pianura marchigiana meridionale. Criticità gialla, invece, è indicata per oggi su gran parte della Penisola, dalla Liguria e dal Polesine fino al Salento e a buona parte della Calabria, della Sicilia e della Sardegna. Per la giornata di domani il quadro resterà analogo, salvo che per Liguria e Puglia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Droga
Frosinone, blitz antidroga di Polizia e Carabinieri: 50 arresti
Papa
Il papa: le chiese siano oasi di bellezza in periferie degradate
Camorra
Controllo piazze spaccio nel Salernitano: 21 ordinanze cautelari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni