domenica 04 dicembre | 09:05
pubblicato il 30/mar/2012 11:11

Ancona,tenta uccidere figlio poi si suicida:non grave il giovane

60enne soffriva di depressione: aggressione al termine di litigio

Ancona,tenta uccidere figlio poi si suicida:non grave il giovane

Roma, 30 mar. (askanews) - Tragedia familiare ieri sera a Osimo, vicino ad Ancona, dove in via Cellini intorno alla mezzanotte al termine di una violenta lite per futili motivi un uomo di 60 anni, G.B., ha tentato di uccidere con un coltello il figlio di 28, A.B., senza per fortuna riuscirci, ma poi con la stessa arma si è tolto la vita. Il ragazzo, ferito al fianco sinistro, è stato portato dal 118 all'ospedale Torrette di Ancona, dove nella notte è stato operato ed è ora ricoverato non in pericolo di vita. Non risultano in passato comportamenti violenti o di autolesionismo da parte del padre - separato da molti anni - il quale però da un certo tempo soffriva di depressione ed aveva una situazione psicologica altalenante. A chiamare la polizia sono stati alcuni vicini di casa, allarmati dalle grida, che hanno anche assistito al suicidio dopo aver tentato di far desistere il 60enne dal folle gesto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari