lunedì 23 gennaio | 04:26
pubblicato il 09/dic/2014 14:01

Ancona, un operaio spara a moglie e figlio poi si suicida

La donna ha chiamato carabinieri ma marito è riuscito a entrare

Ancona, un operaio spara a moglie e figlio poi si suicida

Roma, 9 dic. (askanews) - Omicidio-suicidio a Numana, in provincia di Ancona, dove un operaio del posto di 38 anni stamattina ha sparato e ucciso la moglie, rumena, di 28 anni e il figlio di 5. Poi con la stessa pistola si è suicidato. Tra i due era in corso una separazione e secondo i carabinieri il motivo del gesto sarebbe proprio da ricondurre a problemi coniugali che andavano avanti da tempo.

I carabinieri sono intervenuti allertati dalla donna: ai militari aveva riferito che l'uomo voleva entrare con la forza nell'abitazione e che temeva per la propria incolumità. I carabinieri le hanno detto di non aprire la porta, di barricarsi ed aspettare il loro arrivo, ma quando sono giunti sul posto l'operaio era già riuscito ad entrare e la tragedia si era consumata.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Enel: diga Campotosto sicura ma deciso un ulteriore svuotamento
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4