sabato 25 febbraio | 21:20
pubblicato il 09/dic/2014 14:01

Ancona, un operaio spara a moglie e figlio poi si suicida

La donna ha chiamato carabinieri ma marito è riuscito a entrare

Ancona, un operaio spara a moglie e figlio poi si suicida

Roma, 9 dic. (askanews) - Omicidio-suicidio a Numana, in provincia di Ancona, dove un operaio del posto di 38 anni stamattina ha sparato e ucciso la moglie, rumena, di 28 anni e il figlio di 5. Poi con la stessa pistola si è suicidato. Tra i due era in corso una separazione e secondo i carabinieri il motivo del gesto sarebbe proprio da ricondurre a problemi coniugali che andavano avanti da tempo.

I carabinieri sono intervenuti allertati dalla donna: ai militari aveva riferito che l'uomo voleva entrare con la forza nell'abitazione e che temeva per la propria incolumità. I carabinieri le hanno detto di non aprire la porta, di barricarsi ed aspettare il loro arrivo, ma quando sono giunti sul posto l'operaio era già riuscito ad entrare e la tragedia si era consumata.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta temporali su Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia
Terrorismo
Isis, espulsi 2 tunisini: uno era tra i contatti di Amri
Papa
Papa ai parroci: siate vicini ai giovani che scelgono di convivere
Roma
Spari davanti a discoteca di Roma: un fermato e un denunciato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech