martedì 06 dicembre | 19:27
pubblicato il 17/lug/2013 16:53

Ambiente: report ISPRA, piu' boschi, meno CO2 ma citta' a rischio smog

Ambiente: report ISPRA, piu' boschi, meno CO2 ma citta' a rischio smog

(ASCA) - Roma, 17 lug - Ambiente in bianco e nero nel Bel Paese: diminuiscono le emissioni e cresce la superficie boscata ma nelle citta' si continuano a sforare i livelli di inquinanti, tra cui PM10 e benzo(a)pirene. E oltre 6 milioni di italiani vivono in zone a rischio alluvione. E' la fotografia scattata dall'Annuario dei Dati ambientali ISPRA 2012, presentato oggi a Roma. Buone notizie per quanto riguarda i preziosi ''polmoni verdi'' del nostro Paese: si attesta al 36%, nel 2010, il coefficiente di boscosita', ben piu' alto di quel 28,8% registrato nel 1985. Un contributo importante alla crescita della superficie boscata e' dato dall'espansione delle foreste sulle aree abbandonate dall'agricoltura. Fenomeno, questo, condizionato dalla crisi del settore agricolo e dalle politiche comunitarie. La principale minaccia e' oggi ancora rappresentata dagli incendi, il 72% dei quali, nel 2011, e' risultato essere di natura dolosa, il 14% colposa e il restante 14% di natura dubbia.

Rimane tuttavia pesante la pressione esercitata sull'ambiente dalle attivita' industriali: continuano a preoccupare, infatti, gli effetti negativi sulla salute dell'uomo e sugli ecosistemi causati dalla presenza di sostanze pericolose nel suolo, nel sottosuolo, nei sedimenti e nelle acque sotterranee.

Rilasciati, nel 2012, 13 provvedimenti di AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale): 1 raffineria, 3 centrali termoelettriche e 9 impianti chimici. Negli anni, il ricorso a questo provvedimento e' fortemente cresciuto: gli impianti vigilati sono passati da 25 nel 2009 a 140 nel 2012, mentre quelli ispezionati da 5 nel 2009 a 76 nel 2012.

Le stime provvisorie di emissioni di gas serra per il 2012 (aggiornate al 30 giugno 2013), pari a 464,55 milioni di tonnellate di CO2 equivalente, evidenziano un'ulteriore diminuzione del 5% rispetto al 2011, per il perdurare della congiuntura economica negativa, mostrando una riduzione complessiva rispetto al 1990 del 10,5%. La distanza dall'obiettivo del Protocollo di Kyoto si assottiglia sempre di piu', tanto da consentire all'Italia di arrivare al traguardo con uno sforzo limitato, attraverso l'utilizzo dei crediti consentiti dai meccanismi del Protocollo stesso e dei crediti derivanti dalle attivita' forestali.

Un elemento nuovo fornito dal Rapporto quest'anno e' il tema ''Pollini'', con l'inserimento di dati circa la stagione pollinica e l'indice pollinico allergenico. I valori dell'Italia centrale, tendenzialmente sopra la media, risentono della forte presenza di cupressaceae che ne determinano anche i picchi di Firenze, Perugia e Castel di Lama; i valori del Nord sono, invece, piu' condizionati dai pollini di urticaceae e, nell'Arco prealpino, dalla spiccata biodiversita'. La componente aerobiologica diventa particolarmente importante per la corretta valutazione della qualita' dell'aria soprattutto nelle aree metropolitane, dove si registrano dati stazionari per quanto riguarda biossido di azoto e benzene ma cifre insoddisfacenti per quanto riguarda il PM10, il cui valore limite giornaliero e' stato superato nel 48% delle stazioni di monitoraggio. Ozono oltre i limiti (obiettivo a lungo termine) nel 92% delle stazioni, mentre nel 20% di esse si e' rilevato un superamento dei limiti annuali consentiti di biossido di azoto. Preoccupante il dato relativo al benzo(a)pirene i cui livelli, seppur misurati in un numero ancora troppo limitato di stazioni di monitoraggio (69), superano i valori consentiti nel 20% dei casi.

mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni