domenica 22 gennaio | 18:05
pubblicato il 31/gen/2013 17:49

Ambiente: Ministero, torna a Regioni competenza 18 aree da disinquinare

(ASCA) - Roma, 31 gen - Meno burocrazia, piu' velocita' negli investimenti e piu' vicinanza ai cittadini e alle esigenze locali. Torna dallo Stato alle Regioni la competenza del disinquinamento di 18 dei 57 Siti di interesse nazionale (Sin) da risanare, i quali diventano Siti di interesse regionale (Sir). E' assicurato comunque il mantenimento dei finanziamenti precedenti. Lo comunica una nota del ministero dell'Ambiente.

E' stato firmato dal ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, si legge nella nota, il decreto che ridisegna l'elenco dei Sin e concentra l'attenzione dello Stato su 39 aree di particolare complessita' ambientale per la presenza di impianti chimici o di contaminazioni piu' pericolose, restituendo la competenza di controllo e risanamento alle Regioni per 18 aree che non hanno le caratteristiche per essere classificate di interesse nazionale.

Come si legge nel testo del decreto, i siti che tornano regionali non soddisfano i requisiti dell'articolo 252 del decreto legislativo del 2006 ''Norme in materia ambientale'', come modificato dall'articolo 36 bis della legge del 7 agosto 2012 che ha convertito in legge le ''Misure urgenti per la crescita del Paese''.

''Restano fermi - e' scritto nel provvedimento - salvo eventuali successive modifiche e integrazioni, gli accordi precedentemente sottoscritti tra il ministero dell'Ambiente e gli enti locali competenti''. Le Regioni provvederanno a fare una relazione annuale al ministero sullo stato di avanzamento degli interventi, cosi' come previsto dal decreto del 2001 che regola il programma nazionale di bonifica e ripristino ambientale.

Tra i siti che tornano alle Regioni ci sono la Bovisa (alla periferia di Milano), Cerro al Lambro (Lombardia), i bacini dei fiumi Sacco (Lazio) e Sarno (Campania), La Maddalena (Sardegna), alcune aree del litorale vesuviano.

com/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, il numero dei dispersi sale a 24
Maltempo
Rigopiano: si continua a scavare sotto la pioggia. Rischio slavine
Papa
Papa: vedremo cosa farà Trump. Mi preoccupa sproporzione economica
Maltempo
Hotel Rigopiano, Curcio: c'è speranza di trovare dispersi vivi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4