martedì 06 dicembre | 23:00
pubblicato il 23/lug/2013 11:38

Ambiente: Istat, nel 2012 migliora qualita' dell'aria

Ambiente: Istat, nel 2012 migliora qualita' dell'aria

(ASCA) - Roma, 23 lug - Rispetto al 2011 migliora in Italia nel 2012 la situazione di massimo allarme per la qualita' dell'aria: diminuisce, infatti, da 59 a 52 il numero di capoluoghi dove il valore limite per la protezione della salute umana viene superato per piu' di 35 giorni.

Miglioramenti soprattutto al Centro (da 12 a 9) e al Mezzogiorno (da 9 a 6). E' quanto emerge dal rapporto Istat diffuso oggi sui dati ambientali nelle citta' e sulla qualita' dell'ambiente urbano in Italia nel 2012.

La rete di rilevamento della qualita' dell'aria disponibile nel 2012, si legge nel rapporto Istat, mostra un valore dell'indicatore pari a 1,9 centraline fisse di monitoraggio ogni 100 mila abitanti. Considerando i capoluoghi dove nel corso dell'anno ha operato almeno una centralina fissa, quelli dove la diffusione delle stazioni di misurazione rispetto alla popolazione e' piu' elevata (da 6,8 a 11,3 per 100 mila abitanti) sono Aosta, Mantova, Tortoli', Sondrio, Brindisi, La Spezia e Agrigento, mentre ha operato meno di una centralina ogni 100 mila abitanti a Monza, Napoli, Foggia, Torino, Milano, Roma e Messina. Confrontando, invece, la densita' delle centraline rispetto alla superficie comunale ai primi posti troviamo di nuovo Aosta (18,7) e La Spezia (13,6) seguite da Pescara (17,5), Trieste (10,6), Sondrio (9,6) e Cagliari (8,2), mentre sono in fondo Enna, Matera, Viterbo, L'Aquila, Foggia e Andria.

Un'altra indicazione sulla dotazione strumentale dei capoluoghi la fornisce l'indice di concentrazione territoriale delle centraline. Considerando le differenti tipologie di stazioni, 30 comuni sono caratterizzati da una concentrazione superiore alla media di centraline di tipo traffico, 18 comuni da quelle industriali e 60 comuni da quelle di fondo. Le centraline di tipo traffico sono la tipologia maggiormente diffusa, mentre quelle industriali mostrano una concentrazione territoriale correlata con la dislocazione di alcuni importanti poli produttivi e con le infrastrutture portuali: oltre ai capoluoghi lucani sono Taranto e Terni le citta' che presentano i valori dell'indicatore piu' elevati. Infine le centraline di fondo sono in tutto 126 e non risultano presenti in 32 comuni.

In 52 comuni capoluogo (la meta'), si e' registrato un superamento, per piu' di 35 giorni durante l'anno, del valore limite fissato per la protezione della salute umana. Rispetto al 2011, in cui erano 59, risulta quindi parzialmente attenuato l'allarme per il picco di comuni che hanno riscontrato il problema, anche se tale miglioramento e' di portata molto limitata tra i capoluoghi del Nord. In questa ripartizione, circa un quinto (11 comuni) dei capoluoghi che hanno effettuato il monitoraggio del Pm10 (cioe' del materiale presente nell'atmosfera sottoforma di particelle microscopiche di polvere, fumo e microgocce) sono rimasti sotto la soglia delle 35 giornate di superamento dei livelli (erano 8 nel 2011), a conferma della persistenza di un quadro complessivamente negativo. La quota di comuni con superamenti giornalieri oltre i limiti ammessi rimane nel 2012 piu' elevata di quelle registrate tra il 2008 e il 2010.

Il miglioramento si osserva tra i comuni del Centro: scendono a 9 quelli con piu' di 35 giorni di superamento (erano 12 nel 2011). Nel Mezzogiorno si conferma il trend di miglioramento in atto negli ultimi anni.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Avviato procedimento disciplinare per vigile tifoso della Roma
Mafia
Operazione antimafia tra Ragusa e Caltanissetta: sette arresti
Violenza minori
A Napoli abbandona neonato in spazzatura:arrestata, bimbo salvo
Papa
Il papa: le chiese siano oasi di bellezza in periferie degradate
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni