lunedì 23 gennaio | 20:10
pubblicato il 26/nov/2013 14:56

Ambiente: Eurochocolate ottiene il riconoscimento EBI

(ASCA) - Roma, 26 nov - A poco meno di un mese dalla chiusura della edizione numero 20, l'organizzazione di Eurochocolate ed EcoCongress, partner tecnico della manifestazione, annunciano i dati definitivi sull'impatto dell'edizione 2013 della kermesse, che si e' tenuta a Perugia dal 18 al 27 Ottobre scorso.

EcoCongress rivela inoltre, a seguito della valutazione di consuntivo effettuata secondo il disciplinare EBI 2012®, che l'edizione 2013 di Eurochocolate ha ottenuto il riconoscimento di EBI - Evento a Basso Impatto, raggiungendo il livello Interesting.

Questa attestazione riconosce all'organizzazione Eurochocolate l'importante merito di essersi spesa per migliorare le performance dell'evento sia in campo ambientale che dal lato etico e sociale, considerando le iniziative incentrate sulla solidarieta', il valore etico delle produzioni, la promozione e la valorizzazione del territorio a 360 gradi.

Eurochocolate 2013 si e' caratterizzata per un'importante riduzione delle emissioni di CO2eq (anidride carbonica equivalente) rispetto all'anno scorso. In particolare, le politiche dell'organizzazione per l'attuazione di una serie di comportamenti piu' sostenibili hanno portato a ridurre le emissioni in atmosfera di oltre 166 tonnellate di CO2eq.

Entrando piu' nello specifico, circa i due terzi delle emissioni evitate (108 tonnellate) sono ascrivibili al campo dei trasporti, grazie alle azioni messe in campo dall'organizzazione per incentivare una mobilita' piu' sostenibile (dalla sensibilizzazione all'uso dei mezzi pubblici, la predisposizione di navette, il car-pooling ecc.). In questo senso, spiccano i dati del minimetro', che nei 10 giorni dell'evento ha registrato circa 195.000 ingressi, tra i quali quelli relativi ad Eurochocolate sono stati stimati nell'ordine dei 125.000.

Una buona quantita' di emissioni di CO2eq sono state poi evitate utilizzando carta certificata PEFC e FSC per le azioni di comunicazione (27 tonnellate) e servendosi di prodotti compostabili in Mater-Bi per le degustazioni a cura dell'organizzazione (180 chilogrammi). Il grande sforzo compiuto poi per la raccolta differenziata dei rifiuti ha portato ad evitare l'emissione in atmosfera di oltre 26 tonnellate di CO2eq, oltre a raggiungere un ragguardevole 59% di rifiuti differenziati durante l'evento. A questo calcolo vanno considerate le emissioni annullate grazie all'utilizzo, per l'evento, di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili.

red/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Stop alla caccia di tordi e beccacce
Stop alla caccia di tordi e beccacce, appello delle associazioni
Maltempo
Maltempo, Sicilia in ginocchio: un morto nel Palermitano
Campidoglio
Roma, riparte maratona bilancio. Ok a emendamenti Giunta Raggi
Bagnasco
Bagnasco: povertà si allarga. Subito reddito di inclusione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4