venerdì 20 gennaio | 02:44
pubblicato il 04/apr/2013 18:32

Ambiente: Clini, combustibile da rifiuti per contrastare ecomafie

Ambiente: Clini, combustibile da rifiuti per contrastare ecomafie

(ASCA) - Roma, 4 apr - Il Combustibile solido secondario (Css) e' individuato come combustibile alternativo nell'ambito delle ''best available technologies' (le migliori tecnologie disponibili) europee per la produzione del cemento. In particolare, l'impiego del Css in sostituzione del pet-coke (sottoprodotto della raffinazione del petrolio) abbatte drasticamente le emissioni dai cementifici. Inoltre, la produzione di Css riduce la quantita' di rifiuti da conferire in discarica, e di conseguenza puo' dare un contributo a diminuire l'assedio dei rifiuti nelle regioni meridionali in emergenza ambientale''. Lo spiega il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, nel commentare un documento del Movimento 5 Stelle.

''Per queste ragioni - continua Clini - abbiamo predisposto, in applicazione rigorosa delle direttive europee, due provvedimenti per la regolamentazione della produzione e dell'impiego del Css, che sono stati sottoposti all'esame preventivo della Commissione europea''.

Il primo provvedimento e' il decreto ministeriale del 14 febbraio 2013, che stabilisce norme piu' restrittive rispetto alle precedenti sulla produzione di combustibile alternativo, imponendo controlli rigorosi, certificazioni di qualita' ambientale, tipologie consentite di materie prime ricavate dai rifiuti.

Il secondo provvedimento e' un decreto del presidente della Repubblica (Dpr), in fase di finalizzazione, che e' gia' stato esaminato con parere positivo dal Senato e successivamente e' stato rinviato dalla Camera al nuovo Parlamento. Il Dpr fissa per gli impianti che utilizzano Css limiti di emissione che al massimo possono essere pari a quelli, severissimi, degli inceneritori.

La via maestra per la gestione del ciclo integrale dei rifiuti - conclude il ministro - e' la raccolta differenziata per il recupero di materia. La produzione di Css e' un'opzione aggiuntiva, utile a sottrarre la gestione dei rifiuti ai circuiti dell'inefficienza che sono all'origine dell'emergenza in gran parte delle regioni meridionali e alimentano la malavita e le ecomafie''.

com-mpd/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga hotel Rigopiano, recuperata una vittima
Maltempo
Valanga su hotel, circa 30 dispersi: "Diversi i morti"
Maltempo
Valanga su hotel, vigili fuoco: distrutto, parti non esistono più
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale