sabato 21 gennaio | 08:04
pubblicato il 27/mag/2013 09:05

Ambiente: Clean-up the Med, rimosse 25 ton. rifiuti da spiagge e fondali

Ambiente: Clean-up the Med, rimosse 25 ton. rifiuti da spiagge e fondali

(ASCA) - Roma, 27 mag - Bottiglie, lattine, polistirolo, sigarette, buste di plastica, vecchie scarpe, ma anche elettrodomestici: nonostante il maltempo che ha colpito gran parte d'Italia e costretto a rinviare ai prossimi week-end diversi appuntamenti, non si smentisce la partecipazione a Spiagge e fondali puliti - Clean up the Med, la campagna di Legambiente dedicata alla pulizia delle coste, organizzata tutti gli anni l'ultimo fine settimana di maggio, in concomitanza con i volontari degli altri paesi che affacciano sul Mediterraneo.

Tra venerdi' e domenica, nel centinaio di localita' balneari dove si e' potuto procedere alle pulizie straordinarie della costa, migliaia di cittadini grandi e piccoli hanno rimosso circa venticinque tonnellate di rifiuti di ogni genere che giacevano abbandonati su arenili e fondali per incuria e incivilta' o trasportati dai fiumi e risputati dal mare. Ma i volontari di Legambiente puntano al raddoppio, un bottino complessivo di cinquanta tonnellate di immondizia, da mettere insieme sui lidi dove le operazioni sono state rimandate. Poche sorprese dalle tipologie di rifiuti raccolti. Sono le solite: mozziconi e filtri di sigarette in primis, seguiti da bottiglie e sacchetti di plastica. Non mancano catrame, recipienti metallici e rifiuti ingombranti quali gli elettrodomestici, a pezzi o tutt'interi. Un bottino simile a quello degli anni passati e in linea con i risultati degli studi internazionali piu' recenti sulla spazzatura in mare.

Diverse fonti concordano sul fatto che la plastica rappresenta il principale rifiuto rinvenuto nei mari, attestandosi secondo l'Unep (Programma delle Nazioni Unite per l'Am-biente) sul 60-80% del totale dell'immondizia trovata nelle acque, con punte del 90-95% in alcune aree.

Sono invece 500 le tonnellate di rifiuti in plastica che complessivamente galleggiavano nel Mediterraneo nell'estate 2010 secondo l'Istituto francese di ricerca sullo sfruttamento del mare (Ifremer) e l'Universita' di Liegi: la concentrazione di frammenti plastici riscontrata a largo di Spa-gna, Francia e nord Italia superava addirittura quella dei cosiddetti ''continenti spazzatura'' presenti nell'Oceano Pacifico e Atlantico. Quella piu' alta era nel nord del Tirreno e a largo dell'Isola d'Elba con 892.000 frammenti plastici per km2, rispetto ad una media di 115.000. Un week end all'insegna dell'educazione ambientale. Non a caso uno dei ''focus'' e' stata la lotta al cemento abusivo: sensibilizzare e informare cittadini e amministrazioni su un fenomeno che in Italia sembra inarrestabile e' stato uno degli obiettivi di Spiagge e fondali puliti.

Cementificazione selvaggia, abusivismo edilizio ed ecomostri adorano le nostre coste e lo scempio che subiscono paesaggi unici al mondo non e' piu' tollerabile, troppe violenze sono state fatte e permesse negli ultimi decenni a un patrimonio di tutti per scopi privati e illegali. Nel 2012 il cemento illegale sul demanio marittimo e' stato oggetto di 3.171 reati, 4.762 denunce e 1.298 sequestri. E ogni anno in Italia si consumano circa 500 km2 di territorio: come se ogni quattro mesi spuntasse una citta' uguale all'area urbanizzata del comune di Milano. E' evidente dunque che si costruisce troppo e non sempre in modo legale.

In questo week-end per la difesa del mare e delle coste, Legambiente ha ricordato inoltre che per legge le spiagge sono aperte a tutti: nessuno stabilimento balneare ha il diritto di negare l'accesso alla battigia, ne' deve essere pagato alcun pedaggio per raggiungere il mare. L'associazione ambientalista chiede, cosi', a cittadini e turisti di segnalare eventuali violazioni denunciandole al comando locale dei vigili urbani o alla capitaneria di porto. mpd/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Hotel Rigopiano, estratte mamma e bimbo: in ospedale, stanno bene
Maltempo
Rigopiano, Vigili fuoco: trovati 10 superstiti, 5 già ricoverati
Maltempo
Valanga Rigopiano, Soccorso alpino: trovati vivi 6 dispersi
Maltempo
Maltempo, vigili fuoco: in contatto con una donna e due bambini
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4