venerdì 24 febbraio | 09:11
pubblicato il 22/set/2011 10:16

Alunno vivace? Il padre picchia due insegnanti a Castellammare

Voleva chiedere tolleranza alle maestre della scuola elementare

Alunno vivace? Il padre picchia due insegnanti a Castellammare

Tale figlio tale padre. A Castellammare di Stabia, nel napoletano, due docenti sono state aggredite e maltrattate dal padre di un piccolo alunno ritenuto troppo vivace. L'uomo, 33 anni, si è recato nella scuola elementare di via Monaciello per invitare le insegnanti del proprio figlio ad avere atteggiamenti più concilianti rispetto ai comportamenti ribelli del bambino in classe. Ma per farlo non ha esitato a ricorrerre a metodi alquanto violenti nei confronti delle due maestre. Il genitore ha prima schiaffeggiato l'insegnante del figlio e poi ha afferrato per il collo un'altra maestra intervenuta nel vano tentativo di difendere la collega dall'aggressione. Entrambe le docenti sono state medicate presso l'ospedale San Leonardo di Castellammare, mentre l'uomo è stato identificato e denunciato dalla polizia per lesioni e violenza privata.

Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Papa
Papa: scandaloso dire "sono cattolico" e riciclare denaro
Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Berlusconi
Berlusconi a pm: minacce da olgettina, voleva 1 mln per tacere
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech