domenica 04 dicembre | 19:36
pubblicato il 03/gen/2014 12:00

Allerta meteo: piogge e venti forti a Nord e regioni tirreniche

Criticità in Liguria, Friuli, Campania, Emilia, Veneto, Toscana

Allerta meteo: piogge e venti forti a Nord e regioni tirreniche

Roma, 3 gen. (askanews) - La Protezione civile ha diffuso un'allerta meteo: piogge e venti forti in arrivo al Nord e sulle regioni tirreniche, in particolare la criticità è a livello arancione per rischio meteo-idro in Liguria, Friuli, Campania e parti dell'Emilia Romagna, del Veneto e della Toscana. A partire dalla giornata di domani - avverte il Dipartimento della Protezione civile - una perturbazione di origine atlantica interesserà l'Italia causando condizioni di marcata instabilità in particolare sulle regioni settentrionali e su quelle tirreniche, con possibili nevicate a quote di pianura sul Piemonte sud-occidentale, e portando a un sensibile aumento della ventilazione. Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le Regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso quindi un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L'avviso meteo prevede, dalle prime ore di domani, sabato 4 gennaio, precipitazioni diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio, sulla Liguria, sui settori meridionali del Piemonte, sui settori appenninici meridionali dell'Emilia Romagna, sul nord della Toscana, in estensione poi su Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Dal pomeriggio di domani, inoltre, sono previste precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio, su Lazio e Umbria e in successiva estensione verso la Campania e i settori occidentali di Abruzzo e Molise. Si prevedono venti forti di burrasca o tempesta sui versanti appenninici dell'Emilia Romagna, dell'Umbria, del Lazio, dell'Abruzzo, della Campania e del Molise. Sempre dal pomeriggio di domani sono previsti venti da forti a burrasca a componente meridionale sulla Sardegna, sui settori tirrenici del Lazio, sul versante adriatico di Abruzzo e Molise e sulla Puglia e, dalle prime ore di domenica, tendenti ad assumere componente occidentale sulla Sardegna, dove rinforzeranno fino a burrasca forte. Si prevedono inoltre mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti - diffusi, intensi e persistenti - per la Liguria, il nord della Toscana, la pianura e l'Appennino emiliano, la Campania e il Friuli Venezia Giulia è stata valutata una criticità arancione per rischio idrogeologico e idraulico; per le restanti zone interessate dall'avviso, invece, la criticità è gialla. Le criticità sono infatti valutate attraverso una scala su tre livelli: rossa, la più elevata, arancione e gialla.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari