mercoledì 18 gennaio | 03:35
pubblicato il 03/gen/2014 12:00

Allerta meteo: piogge e venti forti a Nord e regioni tirreniche

Criticità in Liguria, Friuli, Campania, Emilia, Veneto, Toscana

Allerta meteo: piogge e venti forti a Nord e regioni tirreniche

Roma, 3 gen. (askanews) - La Protezione civile ha diffuso un'allerta meteo: piogge e venti forti in arrivo al Nord e sulle regioni tirreniche, in particolare la criticità è a livello arancione per rischio meteo-idro in Liguria, Friuli, Campania e parti dell'Emilia Romagna, del Veneto e della Toscana. A partire dalla giornata di domani - avverte il Dipartimento della Protezione civile - una perturbazione di origine atlantica interesserà l'Italia causando condizioni di marcata instabilità in particolare sulle regioni settentrionali e su quelle tirreniche, con possibili nevicate a quote di pianura sul Piemonte sud-occidentale, e portando a un sensibile aumento della ventilazione. Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le Regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso quindi un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L'avviso meteo prevede, dalle prime ore di domani, sabato 4 gennaio, precipitazioni diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio, sulla Liguria, sui settori meridionali del Piemonte, sui settori appenninici meridionali dell'Emilia Romagna, sul nord della Toscana, in estensione poi su Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Dal pomeriggio di domani, inoltre, sono previste precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio, su Lazio e Umbria e in successiva estensione verso la Campania e i settori occidentali di Abruzzo e Molise. Si prevedono venti forti di burrasca o tempesta sui versanti appenninici dell'Emilia Romagna, dell'Umbria, del Lazio, dell'Abruzzo, della Campania e del Molise. Sempre dal pomeriggio di domani sono previsti venti da forti a burrasca a componente meridionale sulla Sardegna, sui settori tirrenici del Lazio, sul versante adriatico di Abruzzo e Molise e sulla Puglia e, dalle prime ore di domenica, tendenti ad assumere componente occidentale sulla Sardegna, dove rinforzeranno fino a burrasca forte. Si prevedono inoltre mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti - diffusi, intensi e persistenti - per la Liguria, il nord della Toscana, la pianura e l'Appennino emiliano, la Campania e il Friuli Venezia Giulia è stata valutata una criticità arancione per rischio idrogeologico e idraulico; per le restanti zone interessate dall'avviso, invece, la criticità è gialla. Le criticità sono infatti valutate attraverso una scala su tre livelli: rossa, la più elevata, arancione e gialla.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bancarotta
Bancarotta, a Reggio Calabria 7 ordinanze cautelari
Cucchi
Cucchi, pm contesta omicidio preterintenzionale a 3 carabinieri
Immigrati
Naufragio nel Mediterraneo, a Trapani 38 superstiti e 4 vittime
Maltempo
Abruzzo ancora al buio, duecentomila persone senza corrente
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa